Secondo Cesare Prandelli sarà una partita delicata quella che si giocherà domani al Franchi. Dopo l’ultimo sforzo in Champions il tecnico di Orzinuovi ha avuto infatti pochi giorni per preparare il match. “ll Catania è una squadra organizzata, soprattutto sui calci piazzati. Faccio i complimenti a Zenga per i concetti portati a Catania. E’ riuscito a dare un’impronta di gioco. E’ un vincente”.

Assenze importanti da una parte e dall’altra. Non saranno della partita Felipe Melo, squalificato nella partita col Torino, e Dainelli che non ha ancora recuperato dall’infortunio. In forse Montolivo. Il Catania dovrà invece fare a meno di Mascara.

Prandelli non pensa a Juventus – Milan, all’opportunità di rosicchiare qualche punticino alle dirette concorrenti ai primi posti del campionato. “Ora dobbiamo fare una settimana di sacrificio. Dobbiamo pensare a domani. I 3 punti sono importanti per tanti motivi, poi penseremo al resto”.

Infine, un pensiero su Vargas e Gilardino, due degli acquisti più importanti dell’ultima campagna acquisti: “Gila è arrivato con forti motivazioni. Le sta trasmettendo a tutti. Si merita tutti i complimenti. Vargas è un ragazzo sensibile e fragile. Abbiamo fatto cerchio e lo abbiamo supportato anche psicologicamente oltre che tatticamente. Non è ancora il Vargas che conosciamo ma presto lo vedremo al meglio”.