mercoledì, 25 Novembre 2020
Home Sezioni Fiorentina Riabilitazione per Gamberini

Riabilitazione per Gamberini

Alessandro Gamberini, rientrato in Italia dopo l’infortunio alla spalla subito a Larnaca, è stato sottoposto ad esami di risonanza magnetica e TC, che hanno confermato gli esiti della lussazione. Nessuna complicanza, ma non potrà rientrare "fino a che non avverrà il recupero della stabilità articolare".

-

Dunque, per Gamberini una lussazione anteriore dell’articolazione gleno-omerale, ridotta dopo narcosi dal medico della Nazionale Dottor Enrico Castellacci. È stato confermato inoltre che non sono presenti danni ossei significativi, né altre complicanze.

A successiva visita ortopedica con il dottor Maurizio Bertoni, è stato impostato il protocollo riabilitativo per le prossime settimane, caratterizzato da una iniziale immobilizzazione dell’articolazione lesionata, terapie antinfiammatorie per il riassorbimento del versamento articolare, associate ad esercizi specifici di mantenimento del tono muscolare.

Il controllo della prossima settimana permetterà di meglio quantificare il ritorno all’attività agonistica, che comunque non sarà possibile fino a che non avverrà il recupero della stabilità articolare.

 

Ultime notizie

Toscana arancione o gialla dopo il 3 dicembre: quando il cambio di zona

"Prima rientriamo in zona arancione meglio è", dice il governatore della Toscana. C'è un "cauto ottimismo" sui dati dei contagi e la regione potrebbe essere promossa prima del 3 dicembre

Cosa succederà e cambierà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera, palestre e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo

100 anni di Ciampi: lo Spi organizza due convegni e un film

Due giornate per ricordare Ciampi, l'ex presidente della Repubblica, nato a Livorno 100 anni fa

Messa di Natale 2020, coprifuoco dopo mezzanotte con il nuovo Dpcm?

Il nodo della messa di mezzanotte. Il governo è al lavoro sul nuovo Dpcm e si pensa a un coprifuoco speciale per la notte di Natale e Capodanno