venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniFiorentinaRifiorisce la Fiorentina. Torna al...

Rifiorisce la Fiorentina. Torna al successo a Verona

Dopo tre sconfitte (tra campionato e coppa) la Fiorentina supera per 2-0 il Verona e consolida il secondo posto. Decidono un’autorete di Marquez ed il gol di Kalinic, al sesto centro in campionato. Giuseppe Rossi, in grande crescita, titolare dal primo minuto

-

La Fiorentina torna alla vittoria al Bentegodi contro un Verona sull’orlo del baratro. Tutto facile per i viola che guadagnano tre punti preziosi grazie all’autorete di Marquez ed alla rete di Kalinic. Paulo Sousa rilancia Pepito Rossi titolare dal primo minuto in attacco: a completare il reparto Ilicic e Kalinic. Davanti a Tatarusanu, la difesa è composta da Roncaglia, Rodriguez e Astori. Recuperato Blaszczykowski come laterale destro, con Pasqual sulla corsia opposta. In mezzo al campo Borja Valero e Vecino. Mandorlini sceglie, tra i pali, il giovane Gollini, con Pisano, Marquez, Moras e Souprayen a formare la linea difensiva. A centrocampo Sala, Matuzalem e Greco mentre il compito di far gol è affidato a Jankovic, Juanito e Ionita.

 

Primo tempo

 

La Fiorentina è subito padrona del campo. Il possesso palla e quasi tutto viola. Al 6’ lancio lungo di Borja Valero, Rossi ci prova al volo, palla fuori. Il Verona bada principalmente a contenere gli attacchi degli avversari. All’11 azione prolungata dei viola, alla fine tira Ilicic: para Gollini. Al 21’ Kalinic non riesce a sfruttare un errore in uscita di Gollini su cross di Pasqual, spedendo il pallone a lato da ottima posizione. Passano 5 minuti e la Fiorentina passa in vantaggio. Ancora un cross dalla sinistra di Pasqual con Gollini che respinge male facendo carambolare il pallone sulla gamba di Marquez, autore dunque di un incredibile autogol. Al 35’ si vede il Verona con un’acrobazia in sforbiciata di Jankovic messa in angolo da Tatarusanu. Si va al riposo con la Fiorentina avanti 1-0.

 

Secondo tempo

 

Ritmi più blandi nella ripresa. Il Verona ha difficoltà a proporsi in avanti, la Fiorentina è attenta a sfruttare bene le ripartenze. Al 57’ azione avviata da Vecino per Giuseppe Rossi che, dalla sinistra, serve un pallone preciso a Kalinic che non deve far altro che spingerlo in rete. Rossi-Kalinic, coppia gol che funziona. Il Verona non dà segni di vita e la Fiorentina amministra agevolmente il doppio vantaggio. Desta curiosità un fatto avvenuto all’80’ quando Kalinic è costretto ad uscire dal campo per sostituire la maglietta piena di sangue a causa di un colpo ricevuto sopra al labbro superiore. Il croato rientra in campo dopo pochi minuti indossando una maglia completamente bianca, senza alcun numero sulle spalle. La Fiorentina alla fine vince, conquista tre punti che consolidano il secondo posto a fianco di Napoli e Inter, a due lunghezze dalla Roma.

Ultime notizie