venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniFiorentinaUn giorno arrivò 'La Luce'

Un giorno arrivò ‘La Luce’

AntognoniOggi è il suo giorno, inizierà alle 18 e 30, ma forse dedicargli un giorno è limitante. Il 10 da poco che LUI, la luce, lo ha indossato ha un gusto ancora più particolare. Dalla Fiorentina sono passati talenti con quel numero: Baggio, amatissimo a Firenze, Rui Costa, De Sisti che ha fatto battere il cuore ai tifosi gigliati ma nessuno ha fatto tremare l'anima come lui.

-

UN GIORNO ARRIVO’ LA LUCE. Oggi è il suo giorno, inizierà alle 18 e 30, ma forse dedicargli un giorno è limitante. Il 10 da poco che LUI, la luce, lo ha indossato ha un gusto ancora più particolare. Dalla Fiorentina sono passati talenti con quel numero: Baggio, amatissimo a Firenze, Rui Costa, De Sisti che ha fatto battere il cuore ai tifosi gigliati ma nessuno ha fatto tremare l’anima come lui. Sicuramente è stato il talento che non ha mai tradito la sua città, il campione che ha fatto una scelta di vita, un fuoriclasse che non ha guardato solo al portafoglio, si, forse è stato l’unico.

 

E’ IL TALENTO NUMERO 1. La somma dei talenti non fanno Antognoni. Il giocatore che guardava le stelle, con la Fiorentina non ha vinto poco. Una Coppa Italia, una anglo-italiana e, soprattutto un Titolo di Campione d’Italia. Quello scudetto nel 82’/’83 la Juve se lo è scippato, ma per i fiorentini e per molti quello scudetto è viola. Poco importa se non è riconosciuto ufficialmente, nel nostro cuore lo abbiamo cucito come un ricordo indelebile. Antognoni ha guadagnato meno soldi ma ha vinto la partita più bella (almeno per noi): ha vinto Firenze. Ora tutti lo rivogliono dentro la Fiorentina per continuare a sognare, per continuare ad avere un simbolo. Il calcio è cambiato, ma molti tifosi no. Questa è la verità. In Curva ci sono dei ragazzi di 20anni che lo hanno visto solo in dvd…ma è sempre la loro bandiera…un motivo ci sarà?!

Ultime notizie