mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Fiorentina Viola, cresce l'attesa per il...

Viola, cresce l’attesa per il Milan

Cresce la febbre per Milan-Fiorentina, partita in programma sabato sera a San Siro. Un appuntamento importante per la squadra di Mihajlovic, reduce dall'1-o di sabato scorso contro il Cesena e in cerca di una vittoria di prestigio che ancora manca in questa stagione. Tanti gli infortunati, ma è nuovamente disponibile D'Agostino.

-

Una partita speciale. Cresce l’attesa per Milan-Fiorentina, partita in programma sabato 20 novembre alle 20,45 a San Siro, nell’anticipo di campionato.

LA SFIDA. Una partita importante per la Fiorentina, e il tecnico Sinisa Mihajlovic lo sa bene. Perchè ai viola manca una vittoria di prestigio, quella che potrebbe segnare la svolta, anche a livello psicologico, della stagione. Certo, non sarà facile andare a prendere i tre punti a Milano, contro una squadra, quella di Allegri, capace solo una settimana fa di battere l’Inter lanciando un segnale chiaro e forte al campionato.

INFERMERIA. E poi, in casa viola, continua la serie degli infortuni. Tanti i giocatori cui il tecnico serbo dovrà rinunciare sabato. Oltre agli “storici” Jovetic, Frey e Montolivo non sarà della partita nemmeno Adrian Mutu, fermatosi sabato scorso nella vittoria casalinga della Fiorentina sul Cesena. Lo stop per l’attaccante rumeno, fotunatamente, sarà più breve del previsto, ma Mihajlovic domani non lo avrà comunque a disposizione. Chi tornerà pienamente disponibile è invece D’Agostino, recuperato e voglioso di scendere in campo dal primo minuto. Ad arbitrare la partita sarà Damato.

JUVENTUS. Neanche il tempo di respirare che poi, dopo la partita col Milan, i vola saranno attesi da un altro (e forse ancor più) importante impegno: sabato 27 novembre, sempre alle 20,45, la Fiorentina è attesa a Torino dalla Juventus.

Ultime notizie

Nuovo Dpcm Draghi in pdf: testo in Gazzetta Ufficiale, le regole per marzo

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua. Pubblicato il testo in pdf del nuovo Dpcm del governo Draghi: è già in Gazzetta Ufficiale ma entra in vigore il 6 marzo 2021

In zona arancione si va a scuola o no: quando sono aperte le superiori

Scuole superiori aperte o chiuse? Ecco quando si va a scuola in zona arancione, le regole del nuovo Dpcm

Fiorentina, al Franchi arriva la Roma

Verrà ricordato Davide Astori. Possibile il rientro di Amrabat a centrocampo: le probabili formazioni di Fiorentina - Roma

Covid Toscana, casi di nuovo sopra quota mille: i dati del 2 marzo

In 24 ore si contano 1.058 nuovi casi di Covid in Toscana, preoccupanti i dati dei ricoveri in ospedale, oltre 1.100. Oggi si registrano 13 morti