mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniFiorentinaViola, domani si riunisce il...

Viola, domani si riunisce il gruppo

Domani la comitiva viola, priva dei suoi Nazionali, si ritroverà per la preparazione alla sfida con l'Atalanta. Intanto a Firenze cresce il ripianto per Giampaolo Pazzini, che a Genova sta facendo impazzire i suoi nuovi tifosi a suon di gol.

-

Ultimo giorno di riposo per la Fiorentina, che da domani riprenderà gli allenamenti in preparazione della partita che si giocherà domenica prossima a Bergamo con l’Atalanta. La squadra sarà priva di nove giocatori, impegnati con le rispettive Nazionali per le gare di qualificazioni ai Mondiali di Sud Africa 2010.

Saranno assenti Felipe Melo, Gamberini, Kroldrup, Kuzmanovic, Jorgensen, Jovetic, Montolivo, Mutu e Vargas. Assieme a loro, anche l’ex viola Pazzini che, con le sue 8 reti in 10 partite in campionato ha convinto il CT Marcello Lippi a puntare su di lui.

“Ho saputo – ha commentato Pazzini sulle colonne del Corriere Fiorentino – della convocazione a fine partita dal dg Marotta e dal segretario Marino. Pensavo fosse uno scherzo. Andare in Nazionale era un mio sogno ma non ci pensavo; ero concentrato solo sulla Samp, ma ci speravo”. Il ringraziamento alla Samp è inevitabile: “Alla Samp mi hanno dato tanta fiducia e sono contento di averla ricambiata. In due mesi mi è cambiato tutto. Prima giocavo poco, c’erano tante critiche, mi davano per perso e per me è stata una bella rivincita. Un po’ mi ero demoralizzato, avevo bisogno di più continuità e ora alla Samp ce l’ho”.

Giusto rimpiangere il Pazzo? È questa la domanda che rimbalza da tifoso a tifoso. Magari il suo prestito nel giugno scorso avrebbe dato la possibilità all’attaccante di giocare, di crescere, per poi tornare in maglia viola a fine giugno. Oppure Prandelli avrebbe potuto far giocare Mutu, Pazzini e Gilardino insieme. Perchè no? Adesso è troppo tardi, Pazzini è l’attaccante della Sampdoria e della Nazionale.

Ultime notizie