giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniFiorentinaViola, pazza rimonta: 3-2 al...

Viola, pazza rimonta: 3-2 al Brescia

Fiorentina-Brescia

-

Da oltre un mese la Fiorentina non giocava al Franchi e, nel frattempo, il caso Mutu non ha sicuramente aiutato tutto lo staff a preparare bene una gara molto complicata. Gilardino si presenta in grande spolvero ed impegna subito Sereni con un colpo di testa su suggerimento di Cerci. Il Brescia non sta a guardare ed alla mezz’ora Diamanti entra in area e trova l’angolo più lontano dove Boruc non può arrivare è l’1-0. La Fiorentina, che aveva retto bene, si deprime ed il Brescia, poco prima del riposo trova il raddoppio con una punizione di Cordova. Una bordata di fischi accompagna il rientro negli spogliatoi di Mihajlovic e dei suoi, mai così vicini al baratro.

Bella la reazione viola nella ripresa. Gilardino si vede negare un tiro gol sulla linea dopo due minuti poi, al 26° è lo stesso attaccante viola, con una delle sue torsioni, a siglare il gol che riapre il match. Il Brescia ci riprova al 29° ancora con Cordova. Boruc respinge male ma il secondo tiro di Zebina viene salvato da De Silvestri.

Ultimi cinque minuti al cardiopalma. Beretta toglie Diamanti per Zambelli e la Fiorentina ringrazia. Santana pareggia al 40° spingendo alle spalle di Sereni la ribattuta del portiere sul diagonale di Babakar. Dopo due minuti Ljajic fa esplodere tutto l’entusiasmo della Fiesole con un destro all’incrocio su perfetta sponda di Gilardino. E’ la quinta vittoria interna consecutiva per Mihajlovic che, in sala stampa, commenta: “Nei primi 20′ abbiamo giocato abbastanza bene poi al primo tiro in porta abbiamo preso gol e si è messa male. Nell’intervallo ho detto ai ragazzi di non smettere di crederci e che bastava un gol per riaprirla. Sono stati bravissimi perchè ci hanno creduto fino all’ultimo. Sicuramente ce la siamo vista brutta, ho provato a cambiare giocatori e moduli, ci siamo buttati tutti in avanti. I cori dei tifosi? Non mi sono mai sentito lontano dalla Fiorentina, mi dispiace che sia stato contestato il Presidente”.

E proprio Andrea Della Valle è intervenuto a Sky su Mutu: “Non credo abbia inciso sulla gara. Sono stato con i ragazzi e ne abbiamo parlato, sono discorsi che mi rattristano visto il rapporto che avevo con Adrian. Ora passeremo alle vie legali con lui e il suo procuratore, siamo stati offesi con affermazioni false. In questo momento Mutu è fuori mercato, oltre che fuori rosa. Non è una punizione, ma deve rispettare i compagni”.

Ultime notizie