Giornata di riposo per la truppa viola. Soprattutto per Seba Frey. Già, perchè ieri il portierone viola non ha avuto un attimo di tranquillità. Non si contano sulle dite delle mani le parate decisive del francese. È proprio questa l’arma in più dei viola. Con un portiere come lui, la squadra può anche permettersi di subire il gioco avversario per gran parte della partita senza subire gol, e poi trovare la rete della vittoria con l’altro indispensabile, Gilardino. Poco importa se la vittoria non è meritata al 100%. quel che conta è aver riagganciato la zona Champions.

Domenica la Fiorentina andrà a Genova, dove avrà l’importante occasione di consolidare il quarto posto. Non ci sarà Melo, squalificato. Il Genoa sarà invece orfano di Gasperini e Sculli. In forse il portiere brasiliano Rubinho.

In vista della prossima partita, Mutu continuerà a lavorare a Firenze. In accordo con il giocatore, e tenendo conto del recente infortunio subito al gomito, il commissario tecnico della nazionale rumena Piturca non ha confermato la convocazione per la partita amichevole dell’11 febbraio, per facilitare il definitivo processo di guarigione del calciatore. Per quanto riguarda Santana, il centrocampista sarà sottoposto domani, nel tardo pomeriggio, a un consulto medico con il professor Mariani a Roma, per valutare la possibile stabilizzazione chirurgica della lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio.

Capitolo Uefa. Stamani erano 4.500 i biglietti venduti per la gara di Coppa Uefa tra Fiorentina e Ajax. La prelazione per gli abbonati si concluderà martedì 10 febbraio alle 19.