Prandelli in Spagna non ha previsto partite amichevoli e la Fiorentina si dedicherà soltanto agli allenamenti e al recupero dei giocatori infortunati. La comitiva viola resterà a Marbella fino all’8 gennaio e poi farà ritorno a Firenze con un volo charter. Nel primo impegno in campionato, l’11 gennaio allo stadio Artemio Franchi contro il Lecce, Prandelli dovrà fare a meno di Montolivo, squalificato. Montolivo ha fatto meno ferie rispetto ai compagni di squadra in quanto impegnato a Pechino per le Olimpiadi. Prandelli potrebbe concedere al centrocampista un paio di giorni di riposo in più.

Capitolo mercato: tutte le operazioni sono solo in uscita per i viola e non in entrata. Oltre alle decisioni già prese: Semioli, Papa Waigo e uno tra Avramov e Storari rimane sul tavolo di Pantaleo Corvino la questione Giampaolo Pazzini. L’attaccante vuole andare via ed è tra i più richiesti ma il mercato risente della crisi generale. I circa 10 milioni, richiesti dalla Fiorentina per Pazzini, non sembrano facili da reperire. Solo la Samp pare abbia messo sul tavolo 9 milioni di euro e, infatti, la società blucerchiata è quella che più di altre sembra intenzionata a chiudere l’affare. In seconda battuta si è rifatto avanti il Palermo mentre il Bologna sembra più lontano.

Tutto da verificare, infine, l’interessamento della Roma per Pazzini. Quella della capitale sarebbe un’ipotesi gradita al giocatore anche se il suo procuratore Tullio Tinti nega l’esistenza di ogni trattativa. “Abbiamo un appuntamento all’inizio del nuovo anno e da lì capiremo quali prospettive ci sono. Ora non posso dire molto di più – ha detto il procuratore intervistato da una emittente capitolina – proprio perchè l’incontro con la società deve ancora avvenire. La Roma? E’ una cosa che sento adesso. Ripeto: in questa fase le informazioni è importante che ce l’abbia la società per la quale Giampaolo gioca. E’ ovvio che se l’interessamento di tutte le squadre apparse sui media in questi giorni fosse reale, non puo’ che fare piacere al giocatore”.

L’Anderlecht sembra intenzionata a contattare la Fiorentina per Ondrej Mazuch, classe ’89, in forza alla Primavera. Se la Fiorentina accettasse non sarebbe più ceduto Da Costa.

Infine il Genoa che punta su Semioli con decisione e non ci sono all’orizzonte alternative. Per Papa Waigo qualche opportunità all’estero oppure il Chievo Verona.