martedì, 27 Settembre 2022
HomeSezioniFiorentina"Vogliamo iniziare l'anno col passo...

“Vogliamo iniziare l’anno col passo giusto”

Mister Prandelli parla alla vigilia della gara con il Siena, la prima del 2010. "Sarà una partita delicata. Quando si riparte dalla sosta ci sono sempre delle incognite". Felipe esordirà in maglia viola? "Vediamo l'ultimo allenamento".

-

Pubblicità

Torna il campionato, e il tecnico viola Cesare Prandelli fa il punto della situazione alla vigilia della trasferta di Siena. A partire dalla questione degli indisponibili. “Non ci son grandi novità se non il recupero completo di Mutu – spiega – ieri si è fermato Dainelli per un problema alla schiena. Speriamo di recuperarlo oggi. L’esordio di Felipe? Vediamo l’ultimo allenamento. Lui si è presentato bene. Un pensiero sicuramente lo faccio”

Ma con quale stato d’animo la squadra si è preparata a questa gara? “E’ una partita delicata. Quando si riparte dalla sosta ci sono sempre delle incognite. Abbiamo lavorato con intensità. Sappiamo di trovare un Siena motivato. Come è stata gestita la sosta? Abbiamo cambiato qualcosa. Ci siamo allenati bene e i campini hanno mantenuto una buona stabilità”.

Pubblicità

Felipe a parte, si può parlare di Mutu come nuovo acquisto? “Lo vedo molto motivato e molto orgoglioso – risponde il tecnico – si sta allenando benne, è un giocatore ritrovato. La cosa che mi lascia ottimista è la motivazione. Zanetti? Non so quando recupererà. Abbiamo provato qualche soluzione diversa. I programmi sono chiari: se riusciamo a trovare un giocatore di prima fascia proveremo a prenderlo”.

Poi Prandelli si concentra sulla sfida col Siena. “E’ un campo particolarmente difficile. Sappiamo di affrontare una squadra organizzata. Malesani è riuscito a dare qualcosa di suo. E’ una squadra che ha un buon ruolino di marcia. C’è preoccupazione ma anche il desiderio di cominciare l’anno col giusto passo. A Malesani auguro di raggiungere i suoi obiettivi, ma noi vogliamo fare punti. Come affronterò gennaio? – conclude – Noi dobbiamo pensare partita per partita. Lavoriamo su due campi: quello del recupero e quello dei disponibili. Chiederò ai ragazzi un grande sacrificio. Il mio stato d’animo? Sono molto sereno“.

Pubblicità

Ultime notizie