Sconfitta sì, ma con un solo gol di scarto, per la Fiorentina Women’s contro il Chelsea nella partita di andata degli ottavi di finale di Champions League femminile che si è giocata di ieri sera a Londra nello stadio di Kingsmeadow.

La squadra viola, che proprio sabato aveva conquistato la sua prima Supercoppa italiana contro la Juventus, esce battuta 1-0 dall’insidiosa trasferta inglese: un passivo di una rete che lascia ancora aperta per le ragazze guidate da mister Cincotta la possibilità di giocarsi il passaggio del turno nella gara di ritorno di Firenze.

Il punteggio finale è arrivato al termine di novanta minuti di grande sacrificio da parte della Fiorentina, con la partita che si è messa subito in salita per le viola. Al nono minuto del primo tempo il Chelsea è passato infatti in vantaggio grazie a un rigore realizzato da Karen Carney.

L’ottima prestazione del portiere viola, la svedese Stéphanie Öhrström, in grande serata e protagonista di diverse parate decisive, e della difesa in generale, hanno evitato il rischio di un passivo più pesante che avrebbe compromesso le speranze di qualificazione ai quarti di finale per la squadra viola. Che invece potrà ancora dire la sua nella sfida di ritorno contro le Blues in programma il prossimo 31 ottobre, quando al “Franchi” si tornerà a respirare aria di Champions.