venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaArriva l'Afa, ma stavolta fa...

Arriva l’Afa, ma stavolta fa bene agli anziani

Si chiama Afa, ma stavolta fa bene alla salute, soprattutto delle persone di una certa età. D'altro non si tratta che si una sigla, che indica, appunto, l'Attività Fisica Adatta agli anziani. Esercizi svolti in gruppo, istruttori qualificati: su questo punta la Regione, per mantenere sani e in forma i cittadini più in là con gli anni. Che sono sempre di più.

-

Si chiama Afa, ma stavolta fa bene alla salute, soprattutto delle persone di una certa età. D’altro non si tratta che si una sigla, che indica, appunto, l’Attività Fisica Adatta agli anziani. Esercizi svolti in gruppo, istruttori qualificati: su questo punta la Regione, per mantenere sani e in forma i cittadini più in là con gli anni. Che sono sempre di più.

LUNGA VITA AI TOSCANI. L’iniziativa è stata presentata sabato dall’assessore regionale alla Salute Daniela Scaramuccia, in occasione del convegno “Il movimento è salute”, che si è tenuto a Lido di Camaiore. “La speranza di vita si allunga costantemente – ha detto l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia, aprendo i lavori del convegno – Oggi in Toscana è di 84 anni per le donne e 79 per gli uomini”.

LE SFIDE. “Ma – ha sottolineato l’assessore – a fronte di una maggior attesa di vita, l’invecchiamento della popolazione lancia nuove sfide: dobbiamo quindi essere in grado di garantire la miglior salute possibile, prevenendo e rallentando le patologie croniche. In Toscana – ha proseguito Scaramuccia – abbiamo scelto di spostare l’attenzione dalla sanità di attesa, che aspetta il cittadino sulla porta dell’ambulatorio o dell’ospedale, quando già la malattia si è presentata, alla ‘sanità d’iniziativa’, che va incontro al cittadino prima che la malattia si manifesti o si aggravi, in modo tale da prevenirla o rallentarne il decorso”.

IL PROGRAMMA. Da qui il programma “Afa”, rivolto agli over 65, che tendono più degli altri a fare una vita sedentaria. Via libera alle lezioni collettive per prevenire e rallentare le patologie croniche come artrosi, osteoporosi, Parkinson, ictus.

Ultime notizie