Furto negli uffici Ataf della stazione: il bottino – tra soldi e biglietti – è di oltre 140mila euro. “E’ un fatto gravissimo. Un danno per l’azienda e soprattutto per la città”: questo il commento del presidente di Ataf Filippo Bonaccorsi.

Il furto è stato messo a segno ieri notte negli uffici Ataf della stazione Santa Maria Novella, da cui sono stati sottratti circa 29mila tra abbonamenti e biglietti Ataf, più alcuni contanti, per un valore di più di 140mila euro.

L’APPELLO. “Chiediamo a tutta la città – dice il presidente – di non acquistare nella maniera più assoluta titoli di viaggio se non nelle rivendite, dai tabaccai, dai giornalai, eccetera, autorizzati. Siamo assolutamente convinti che la risposta della città sarà esemplare perché questo furto è un danno pubblico di grande entità”.

I biglietti e gli abbonamenti rubati sono tutti codificati attraverso dei numeri di serie. Da lunedì questi numeri saranno pubblicati sul sito www.ataf.net e presso la Sala Clienti della stazione Santa Maria Novella di Firenze. Qualora infatti i controllori Ataf dovessero trovare passeggeri in possesso dei titoli di viaggio rubati – spiega Ataf – questi passeggeri potrebbero rischiare una multa di 120 euro, e non sarebbe esclusa nemmeno l’apertura di un eventuale procedimento penale.