venerdì, 15 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Non andava al lavoro per...

Non andava al lavoro per infortunio: sorpreso a cercare tartufi

L'uomo, un collaboratore scolastico, presentava certificati medici che attestavano la riacutizzazione di un precedente infortunio. Nei guai anche il suo medico curante.

-

Non andava al lavoro “per infortunio”, infortunio che però non gli impediva di andare a cercare tartufi nei boschi. 

GUARDIA DI FINANZA. A scoprirlo la guardia di finanza, secondo cui l’uomo, collaboratore scolastico di Pieve Santo Stefano (AR), “si assentava dal lavoro per oltre un mese presentando certificati medici attestanti la riacutizzazione di un precedente infortunio”. Che però, viene aggiunto, non gli impediva “di occupare le sue giornate nella ricerca di tartufi nei boschi della Valtiberina”.

APPOSTAMENTI E PEDINAMENTI. Per questo motivo i finanzieri della Brigata di Sansepolcro, dopo averlo osservato e filmato nel corso di ripetuti appostamenti e pedinamenti, lo hanno denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di truffa aggravata, insieme al proprio medico curante. Secondo quanto spiegano le fiamme gialle, “dapprima la visita di controllo eseguita dall’Inail e, poi, la perizia disposta dall’A.G., hanno confermato che le patologie attribuite all’uomo non erano, in realtà, correlabili al pregresso infortunio e che, quindi, non vi era motivo per assentarsi dalla propria attività di servizio”.

RINVIO A GIUDIZIO. Alla luce di questi elementi, la Procura della Repubblica di Arezzo ha richiesto il rinvio a giudizio dell’uomo e del suo medico di famiglia, in concorso per truffa continuata ai danni dello Stato. Interessata anche la Procura Regionale della Corte dei Conti di Firenze per il danno erariale connesso all’ingiustificata assenza dell’uomo, alla quale l’istituto scolastico ha dovuto sopperire nominando un supplente temporaneo.

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm