mercoledì, 23 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Ruba l'auto a un connazionale...

Ruba l’auto a un connazionale per un debito di 50 euro, arrestato

La polizia ha arrestato un cittadino tunisino di 42 anni per furto d’auto e tentata estorsione nei confronti di un suo connazionale, per soli 50 euro.

-

Azione punitiva per riscuotre il debito: 50 euro.

IL FURTO. Un magrebino di 30 anni è stato avvicinato da un suo conoscente in zona Stadio dove stava parcheggiando l’utilitaria del suocero. L’uomo, in compagnia di una terza persona, è poi salito a bordo della vettura e si è allontanato insieme all’amico sotto gli occhi della vittima.  Dopo qualche minuto ha ricevuto una chiamata sul telefonino con la quale il 42enne ha ricordato al connazionale che gli doveva 50 euro, per questo durante la conversazione ha minacciato che non gli avrebbe restituito il mezzo appena rubato, se non dopo il saldo immediato del debito.

L’ARRESTO. Il debitore si è invece rivolto al 113 presentandosi all’appuntamento con gli agenti delle volanti.  Le forze dell’ordine hanno fermato il tunisino recuperando l’auto rubata parcheggiata in viale Gramsci, anche se al momento non sono state trovate le chiavi della vettura, affidate dal soggetto finito in manette allo sconosciuto per ora ignoto.

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Lucca

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Lucca: passano Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Paesi con divieto di ingresso in Italia: ecco quelli che non possono entrare

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, una quindicina i paesi bloccati