sciopero autostrade casselanti non si paga 4 5 agosto

Il pedaggio si paga o non si paga durante lo sciopero delle autostrade proclamato per il 4 e 5 agosto 2019? È questa la domanda che si pongono i molti automobilisti in partenza durante il weekend dell’esodo estivo, proprio quando la mobilitazione dei casellanti da parte dei sindacati è stata confermata.

Sciopero dei casellanti, quando: gli orari

Lo sciopero delle autostrade è a singhiozzo: per il personale che si occupa di riscuotere il pagamento ai caselli parte domenica 4 agosto alle 10 e va avanti fino alle 14, poi riprende in serata alle 18 e continua fino alle 2 di notte (lunedì 5 agosto).

La protesta unitaria mette insieme Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti e Sla Cisal, che chiedono il rinnovo del contratto di lavoro. Riguarda anche i dipendenti che non sono soggetti alle legge 146, quella che regola gli scioperi nei servizi pubblici essenziali.

Sciopero delle autostrade si paga o non si paga il pedaggio?

Ed eccoci arrivati alla questione clou per gli automobilisti. La risposta non piacerà a molti: sì, il pedaggio si paga anche nei giorni dello sciopero delle autostrade e questo potrebbe creare disagi e code proprio nel momento delle partenze di massa per le vacanze. In particolare domenica 4 è previsto il bollino rosso.

Fino a una decina di anni fa, nel caso di una serrata dei caselli, era possibile trovare le sbarre su e quindi procedere oltre senza versare quanto dovuto. Oggi non è più così: in caso di sciopero degli addetti all’esazione del pedaggio le corsie con pagamento manuale vengono chiuse. Solo in alcuni casi di traffico particolarmente ingolfato può essere disposta l’apertura dei varchi manuali, ma attenzione in questo caso chi passa si vedrà recapitare a casa il conto del mancato pagamento, grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza.

Lo sciopero, il Telepass e le carte

Se tra il 4 e il 5 agosto l’adesione allo sciopero da parte dei casellanti sarà massiccia, per pagare il pedaggio delle autostrade bisognerà mettersi in coda alle casse automatiche che accettano anche contanti (in caso contrario e si è senza carte di pagamento sarà rilasciato un tagliando per mettersi in regola successivamente).

Saranno in funzione come sempre i Telepass, per cui non cambia niente, e le porte dove è possibile saldare il conto con bancomat, carte di credito e viacard.