mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Targa per Gabriele Sandri, l'intervento...

Targa per Gabriele Sandri, l’intervento di Autostrade

Dopo le polemiche legate alla questione dell'affissione di una targa in memoria del tifoso della Lazio nell’area di servizio di Badia al Pino, Autostrade per l’Italia ha già interessato la Prefettura di Arezzo e il Comune di Civitella in Val di Chiana, ai quali la famiglia Sandri deve far pervenire la richiesta di autorizzazione”.

-

Targa per Gabriele Sandri nell’area di servizio in cui fu ucciso, continua la vicenda. Ieri, dopo le ultime polemiche, sulla questione è intervenuta Autostrade per l’Italia, ribadendo che “la sola e unica preoccupazione dell’azienda, sin dall’inizio, è stata quella relativa all’ordine pubblico, anche nei confronti di tutte le persone che quotidianamente in autostrada e nelle aree di servizio transitano come utenti e lavorano”.

TENSIONI. “E’ opportuno ricordare – ha detto l’Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci – che le aree di servizio sulla nostra rete sono quasi ogni domenica teatro di tensioni, e spesso di veri e propri atti di violenza, legati ai trasferimenti delle tifoserie in occasione delle partite di calcio. E’ proprio in una di queste circostanze che purtroppo è avvenuta la tragica morte di Gabriele Sandri, ai cui familiari e amici non è mai venuta meno, né oggi e tantomeno in passato, la mia personale solidarietà e quella di Autostrade per l’Italia”.

LEGGE. Per questo motivo Autostrade per l’Italia ha interessato l’autorità competente, ovvero la Prefettura di Arezzo, la quale – ferma restando l’esigenza di una valutazione degli aspetti relativi all’ordine pubblico – ha fatto presente che esiste una disposizione di legge in base alla quale, per le persone decedute da meno di dieci anni, l’affissione di targhe commemorative deve essere oggetto di richiesta al Comune di competenza e di autorizzazione da parte della Prefettura.

RICHIESTA. “Per rispetto alla famiglia Sandri – ha concluso Castellucci – e con la speranza che il ricordo di Gabriele possa rappresentare un monito affinché simili tragedie non possano ripetersi in futuro, Autostrade per l’Italia ha già interessato la Prefettura di Arezzo e il Comune di Civitella in Val di Chiana, ai quali la famiglia Sandri, che ho personalmente informato in queste ore, deve far pervenire la richiesta di autorizzazione”.

Ultime notizie

Covid Toscana, sono i 1.163 nuovi casi: i dati del 3 marzo

I dati del bollettino Covid della Toscana del 3 marzo: casi di nuovo sopra quota mille, percentuale positivi al 4,67%

A che ora chiudono i bar e fino a quando sono aperti per l’asporto

Il nuovo Dpcm Draghi stabilisce a che ora chiudono i bar e i ristoranti dal 6 marzo: ecco quando possono stare aperti e le novità per gli orari dell'asporto

Centri commerciali aperti o chiusi sabato e domenica: cosa dice il nuovo Dpcm

Shopping a ostacoli. In zona bianca, gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali anche per il nuovo Dpcm Draghi. Quando riapriranno?

Quante persone possono partecipare ai funerali in zona gialla, arancione e rossa

Funerale in zona gialla, arancione o rossa, le regole anti-Covid: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe agli spostamenti secondo il Dpcm