lunedì, 19 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Il ritorno dei lupi

Il ritorno dei lupi

I lupi sono tornati nel territorio fiorentino. La Provincia di Firenze interviene con un nuovo progetto volto a limitare i danni riscontrati dagli allevatori, ma al tempo stesso garantire protezione e tutela al lupo.

-

GLI OBIETTIVI. E’ stato presentato ieri, 27 luglio, a Palazzo Medici Riccardi, il progetto con il quale la Provincia di Firenze intende affrontare il ritorno dei lupi nel territorio fiorentino e i problemi ad esso associati.  Il progetto coinvolge sia l’Associazione Interprovinciale Allevatori di Firenze e Prato (Apa), sia il Centro per lo studio e la documentazione sul lupo di Firenzuola (Csdl), proponendo azioni in grado di mediare tra le proteste degli allevatori e l’esigenza di protezione e tutela del lupo.

LE AZIONI. Molte le azioni previste, tra le quali attività di informazione e monitoraggio e soprattutto la realizzazione di impianti di recinzione elettrificata a vasto raggio, che possano consentire agli allevatori, nel periodo primaverile ed estivo, di portare gli animali al pascolo in zone più alte. L’obiettivo è sia quello di tutelare gli allevatori, ma anche quello di difendere il lupo.

IN TUTELA DEL LUPO E DELL’AGNELLO. L’assessore Marco Gamannossi ha espresso “grande soddisfazione, perché con questi interventi riusciamo a tutelare lupo e agnello, eliminare il bracconaggio e rendere sicuri gli allevatori. E rendere il giusto onore all’ottimo lavoro di monitoraggio che gli uffici provinciali preposti alla tutela della biodiversità e delle specie protette hanno svolto e svolgono tuttora”.

IN TUTELA DELLA BIODIVERSITA’. “Un’iniziativa importante, risolutiva – ha detto il Presidente dell’APA Pietracito – che va incontro alla sensibilità degli allevatori di vedere tutelate le biodiversità, ma soprattutto crea i presupposti perché possano svolgere il loro lavoro anche in luoghi marginali, difficili, vicini ai boschi, dove l’esistenza degli allevatori è tanto più importante, pena l’abbandono stesso di queste zone”.

 

Notizia precedenteIncendio al campo Rom
Notizia successivaQ2: torna il Festival del Corto

Ultime notizie

Protocolli di sicurezza nelle palestre: le regole anti-Covid del dpcm (pdf)

Dopo il dpcm del 18 ottobre in arrivo nuovi protocolli di sicurezza anti-Covid per palestre e piscine: ecco intanto le norme già in vigore

Nuovo Dpcm 18 ottobre, il testo integrale in Gazzetta ufficiale (pdf)

Presentato il nuovo decreto, il Dpcm 18 ottobre, ecco il testo integrale (pdf) del decreto e degli allegati pubblicati in Gazzetta ufficiale

Smart working, pubblica amministrazione e privati: fino a quando? Il dpcm

La legge rilancio, lo stato di emergenza e il nuovo dpcm del governo: il punto sulla proroga del lavoro agile per il pubblico impiego e le regole per i dipendenti del settore privato

Quante persone al ristorante? Le regole del nuovo Dpcm anti Covid

Il nuovo Dpcm 18 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 6 persone: cosa cambia con le nuove regole