domenica, 20 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaL'aeroporto spacca: Renzi parla, Rossi...

L’aeroporto spacca: Renzi parla, Rossi s’infuria

Compagni di partito, ''vicini di poltrona'', ma divisi sul campo, anzi sulla pista. Nuova querelle tra il sindaco di Firenze Matteo Renzi e il presidente della Regione Enrico Rossi.

-

Compagni di partito, ”vicini di poltrona”, ma divisi sul campo, anzi sulla pista. Non è mai corso buon sangue tra il primo cittadino di Firenze e il governatore della Toscana. E quello che è successo oggi ne è la riprova, con l’ennesima querelle a distanza e a “mezzo stampa”.

LE PARTI IN CAUSA. Da una parte Matteo Renzi, che durante un’intervista radiofonica ha preso posizione sulla spinosa questione dell’aeroporto di Peretola, dall’altra Enrico Rossi, che ha commentato, seccato: ”Una volta i Comuni e le Regioni non si trasmettevano messaggi a mezzo stampa, si alzava il telefono”.

CASUS BELLI. A far infuriare il presidente della Regione sono state le dichiarazioni del sindaco Matteo Renzi, che questa mattina su Lady Radio si è occupato del futuro potenziamento dello scalo di Peretola. La soluzione migliore, secondo il primo cittadino, resta la pista parallela, mentre “la pista obliqua non esiste”. Su questa ipotesi sarebbero invece al lavoro gli uffici regionali.

LA REAZIONE DEL GOVERNATORE. “Una volta si chiamava il presidente della Regione, si chiamava l’addetto al settore – ha detto Rossi ai cronisti – credo che questo costume sarebbe opportuno ristabilirlo anche nei rapporti tra la Regione e il Comune di Firenze, anche per evitare di annoiarvi con tutte le nostre chiacchiere”.

Ultime notizie