Laser in medicina, a Firenze il congresso mondiale

Passato in pochi anni da soluzione avveniristica a strumento quotidiano, l’uso del laser in medicina continua a trovare nuove e sorprendenti applicazioni. A Firenze si riunisce il Congresso mondiale dell’Accademia Internazionale di Medicina e Chirurgia Laser, appuntamento biennale che giunge quest’anno alla trentesima edizione, in programma l’8 e il 9 novembre presso l’Auditorium di Sant’Apollonia in via San Gallo.

Esperti di tutto il mondo, medici, chirurghi, fisioterapisti, fisici, ingegneri, biologi, si incontreranno a Firenze, per fare il punto sulle conoscenze attuali nell’impiego del laser e dei biofotoni in medicina, confrontarsi ed esporre i risultati delle loro ricerche.

I campi di applicazione della laser terapia vanno dalla chirurgia odontoiatrica, al campo ortopedico e fisioterapico come il trattamento dei traumi o lesioni sportive fino ai molteplici impieghi nella medicina rigenerativa ed in quella estetica e in particolare nella cura di malattie della pelle.

Molti i partecipanti che anche quest’anno arrivano da istituzioni e università internazionali. Dall’Italia: il prof. Carlo Fornaini dell’Università di Parma illustrerà i principali vantaggi dell’impiego del laser in ambito odontoiatrico, la prof. Isabelle Fini Storchi dall’Università di Genova parlerà del trattamento laser Mini-invasivo dei pazienti con problemi di russamento, apnea e cattiva qualità del sonno. Il prof. Leonardo Longo ed i suoi collaboratori saranno relatori di una serie di studi sull’applicazione della laser terapia su pazienti affetti da lesioni spinali traumatiche; il prof. Guido Bastianelli presenterà i risultati incoraggianti dell’applicazione del laser non chirurgico nei pazienti affetti da rinite allergica, sempre da Firenze il prof. Torello Lotti esporrà i nuovi protocolli nella cura della vitiligine con un particolare tipo di tecnologia laser. Dall’Università di Pisa il prof. Francesco Parra si concentrerà sulla prevenzione e il trattamento degli infortuni sportivi.

Dall’estero: i ricercatori francesi Magali Bonnans, Audrey Lamestr e Michele Pelletier focalizzeranno l’attenzione sugli effetti benefici dell’uso della luce led per contrastare le malattie della pelle come acne, psoriasi o dermatite atopica. Dall’Università di Barcellona Gustavo H. Leibaschoff riferirà sulle procedure ottimali e meno invasive per un ringiovanimento degli organi genitali femminili. Dal Canada il dott. Gerry Ross sosterrà gli effetti antidolorifici delle terapie laser che riescono così a diminuire drasticamente il ricorso a oppioidi da prescrizione.

Il Congresso organizzato dall’International Academy for Laser in Medicine and Surgery (I.A.L.M.S.), è patrocinato tra gli altri da Comune di Firenze, Ordine dei Medici e Odontoiatri di Firenze, Ministero della Salute, Unione Europea Medici Specialisti, WFSLMS – Federazione Mondiale delle Società Scientifiche di Laser Medicina e Chirurgia, SIME (Società italiana di Medicina estetica) e si inserisce nel programma di formazione medica continua dei diversi Paesi, tra cui Italia, Europa e Americhe. Il Congresso è inserito anche nel programma didattico internazionale della specializzazione in Biofotonica dell’Università 9 Luglio di San Paolo del Brasile.