venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & Politica''Ricettazione ed evasione fiscale'', arrestato...

”Ricettazione ed evasione fiscale”, arrestato un ”compro oro”

L'uomo, titolare di un ''compro oro'', è accusato di ricettazione di 106 chili di oro ed evasione fiscale per oltre 2,7 milioni di euro. Sequestrati immobili per un valore complessivo di due milioni e lingotti d’oro.

-

Arrestato a Firenze il titolare di un “compro oro”.

L’ARRESTO. Questa mattina i finanzieri del Gruppo di Firenze hanno dato esecuzione a un provvedimento di custodia cautelare in carcere, provvedimento emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Firenze – dott. Angelo Pezzuti – su richiesta del P.M. dott. Giuseppe Soresina.

LE ACCUSE. Il destinatario della misura cautelare, originario di Palermo e  residente a Firenze, amministratore di fatto di una società operante nel commercio di oggetti preziosi usati, in carcere, è risultato indagato per ricettazione (art 648 C.P.), dichiarazione infedele ai fini II.DD. e I.V.A. (art.4 D.Lvo 78/2000), esercizio commercio professionale d’oro senza possesso dei requisiti e senza aver inviato la prescritta comunicazione alla Banca d’Italia (art.1,3° e art. 4 Legge 7/2000), falsità in registri (art. 484 C.P.).

IL SEQUESTRO. Contemporaneamente all’arresto, la guardia di finanza ha proceduto al sequestro di beni per un valore complessivo di oltre 2 milioni di euro (tra cui tre immobili in Firenze e Calenzano) e lingotti d’oro per complessivi 7,5 kg.

PERQUISIZIONI. Sono in corso di esecuzione 26 perquisizioni nelle province di Firenze, Pistoia, Arezzo e Grosseto, per riscontrare la correttezza dei rapporti economici intrattenuti dall’arrestato con vari operatori attivi nel settore della commercializzazione dell’oro.

Ultime notizie