venerdì, 5 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Scoperta fabbrica di falsi Louis...

Scoperta fabbrica di falsi Louis Vuitton. Denunciato il titolare cinese

La Guardia di Finanza scopre, a Fucecchio, uno stabilimento che fabbricava borse false di Louis Vuitton per il mercato fiorentino della contraffazione. Denunciato il titolare cinese del laboratorio.

-

 

La Guardia di Finanza scopre, a Fucecchio, uno stabilimento che fabbricava borse false di Louis Vuitton per il mercato fiorentino della contraffazione. Denunciato il titolare cinese del laboratorio.
 

LA SCOPERTA. La marca francese Louis Vuitton è una fra le più colpite dal mercato della contraffazione. Questa mattina le fiamme gialle hanno scoperto una fabbrica, con sede a Fucecchio, che produceva le famose borse con il logo LV destinate ad essere vendute, poi, a Firenze.

SEQUESTRO. Immediatamente è scattato il sequestro di 15 mila pezzi, di molti macchinari, punzoni, fibbie e fustelle, tutti materiali, cioè, necessari per la produzione delle borse.

DENUNCIA. Il titolare del laboratorio di falsi è un cinese di 42 anni che è stato denunciato.

Ultime notizie

Toscana zona rossa o arancione: quando si decide il colore della prossima settimana

Per Pistoia e Siena probabile la conferma delle restrizioni, Empoli e Arezzo rischiano il cambio di colore. E oggi si saprà se la Toscana sarà zona rossa o arancione la prossima settimana (8-14 marzo)

Zona arancione e rossa: posso vedere congiunti e fidanzati fuori comune?

Il decreto Covid del governo Draghi aggiorna le regole sugli spostamenti. Si può andare a casa di congiunti, parenti o amici che abitano in comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa?

Zona arancione rafforzata: significato e regole della fascia “arancio scuro”

Si allarga nuova fascia di rischio: ecco dove è in vigore, il significato di "zona arancione rafforzata" o "zona arancione scuro", cos'è e le regole per capire cosa si può fare e cosa no

Il Reporter marzo 2021

L'atterraggio di Perseverance su Marte ci regala un certo gusto della rivincita, un invito a spostare un po’ più avanti la frontiera della fiducia nel futuro