mercoledì, 27 Gennaio 2021
Home Sezioni Eventi Firenze scopre il cinema coreano

Firenze scopre il cinema coreano

Articolo sul festival del cinema coreano in atto all'Auditorium Stensen dal 7 al 15 marzo.

-

Una settimana piena di film, in una rassegna che quest’anno tocca la cifra dei 30 lungometraggi e si rinnova con delle sezioni a doc: in concorso (diviso in Independent Korea e Orizzonti Coreani, il vincitore sarà decretato dal pubblico in sala), Women film directors (dedicata alle donne registe coreane) e Corti Corti, che per la prima volta porterà a Firenze i cortometraggi più interessanti di una delle cinematografie più attive e interessanti a livello mondiale.

Pur avendo subito un piccolo affievolimento di successo, il cinema coreano è ancora tra i più interessanti e il Festival anche quest’anno sarà una vetrina egregia per scoprire film diversi e immeritatamente sconosciuti.
Oltre all’immancabile Kim Ki-Duk (regista di Ferro3, e attualmente il coreano più famoso in Italia) che chiuderà la rassegna con il suo ultimo lavoro Soffio (nella foto), il Korea Film Fest si propone di far scoprire ai fiorentini due importanti registi del panorama coreano: Lee Myung-se e Lee Yoon-ki, entrambi presenti come ospiti d’eccezione.

Un’iniziativa unica e imperdibile quella del Korea Film Festival, che di anno in anno ottiene maggiore visibilità e a riprova di questa crescita inizia con questa edizione una partnership con il JIFF (Jeonju International film Festival) per lo scambio di programmi per la promozione di film coreani in Italia e di film italiani in Corea.
Una rassegna che permetterà ai cinefili fiorentini (ma anche ai semplici amanti del bel cinema) di scoprire una cinematografia diversa e variegata, versatile e spesso meravigliosa, che potrà offrire noir, melò d’amore, comici e film d’azione. Una scoperta inattesa che lascerà un segno indelebile in tutti voi.

Sito Ufficiale del Festival: http://www.koreafilmfest.com/

Prezzi

Abbonamenti

Abbonamento Biglietto Unico per i 30 film in Programma e Rassegne del Festival: Euro 60 (comprende Manifesto, Catalogo Festival 08’, Guida della Corea in Italiano). (strettamente personale, non cedibile, consente l’accesso a tutti gli spettacoli, con posto riservato.)

Biglietti

Biglietto Intero
Euro 5,00

Biglietto Ridotto
Euro 3,50
*Studenti italiani / Studenti Scuole per Stranieri / Università Americane in Italia / Dipendenti Aziende Sponsorizzanti / Carta ARCI / Carta Mediateca Regionale Toscana Film Commission.

Biglietto 2 Spettacoli Intero
Euro 8,00

Biglietto 2 Spettacoli Ridotto
Euro 5,00
Studenti italiani / Studenti Scuole per Stranieri / Università Americane in Italia / Dipendenti Aziende Sponsorizzanti / Carta ARCI / Carta Mediateca Regionale Toscana Film Commission.

Biglietto “Korean Film Fear Night” ore 24
Euro 3,50
Per la Proiezione dell’ultimo film alle ore 24.00 del 8 Marzo

Notizia precedenteUn aeroporto tutto nuovo
Notizia successivaMaccarone sullo stomaco…

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: i dati delle ultime 24 ore per regione

I dati del 25 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Quante persone possono entrare in un negozio: come calcolare il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del nuovo Dpcm, dal cartello a quanti clienti possono entrare per metro quadrato

Quando il cambio di colore delle regioni: ogni quanto vengono decisi i colori Covid

Permanenza più lunga in zona arancione e rossa: quando viene deciso il cambio di colore delle regioni italiane e quando cambiano effettivamente i colori, con l'entrata in vigore dell'ordinanza

Zona rosso scuro: cosa significa per chi vuole viaggiare in Europa e Italia

Nella "mappa" dell'Europa arriva una nuova zona, rosso scuro, con limitazioni per chi vuole viaggiare: cosa significa e cosa cambia nelle regioni italiane che finiranno in questa fascia di rischio