sabato, 19 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura La moglie di Saramago a...

La moglie di Saramago a Firenze, per ricordarlo con un libro

Lunedì 16 maggio alla libreria Melbookstore arriva la vedova del grande scrittore portoghese, scomparso un anno fa. Sarà presentato il libro ''José Saramago - Un ritratto appassionato'' di Baptista Bastos

-

La vedova di Saramago a Firenze.

IL LIBRO. L’evento è in programma lunedì 16 maggio alla libreria Melbookstore (via de’ Cerretani 16r), alle 18: la moglie del grande scrittore portoghese, autore di autentici capolavori come Cecità e Il Vangelo secondo Gesù Cristo e scomparso il 18 giugno 2010, sarà in città per la presentazione del libro ”José Saramago – Un ritratto appassionato” (edizioni L’Asino d’oro) di Baptista Bastos, giornalista e scrittore, compatriota e amico del Premio Nobel per la letteratura del 1998.

PRESENTI. Saranno presenti Pilar del Rio Saramago (Fondazione José Saramago), Orietta Abbati, docente dell’Università degli Studi di Torino e Gabriele Ametrano, giornalista del Corriere Fiorentino.

L’AUTORE. Baptista Bastos, giornalista e scrittore portoghese, è sempre stato uno dei più grandi amici di  Saramago. A metà degli anni ’90, molto prima che a Saramago venisse assegnato il premio Nobel 1998, Bastos decide di intervistare lo scrittore, per rendergli onore in un mondo che lo faceva ancora sentire, come lui stesso dice, un “isolato” e far dire a lui, in prima persona, quanto giornali e media non raccontavano della sua vita e della sua opera, facendolo parlare di molte questioni che lo riguardavano da vicino. Saramago e Bastos affrontano insieme, come solo due vecchi amici possono fare, quelle tematiche che hanno percorso tutta la vita e le opere del futuro premio nobel, tematiche che i suoi lettori conoscono bene e apprezzano, e per le quali Saramago resterà unico e insostituibile: la letteratura, i suoi libri e i suoi personaggi, la politica, il socialismo, l’esilio, il Portogallo, la Spagna, il rapporto con le donne e in particolare l’incontro e la storia, profonda e vitale, con Pilar Del Rio. Le sue passioni sono qui raccontate da lui stesso con estrema sincerità e vivacità: la lettura dà la sensazione di essere presenti e partecipare alla chiacchierata tra i due amici. Il libro, oltre a essere un bel racconto, è un documento unico che si fa leggere voracemente: la testimonianza diretta di un uomo grandissimo che ha vissuto ogni momento della sua vita sulla propria pelle, che confida e racconta al suo più grande amico squarci di vita, le sue passioni, le sue preoccupazioni, le sue speranze. La premessa di Pilar Del Rio, scritta quasi a un anno dalla scomparsa di José, appositamente e volutamente per l’edizione italiana, impreziosisce ancor di più il libro. Commuove e rende ancora più vive e importanti le parole affidate dal grande scrittore all’amato amico giornalista.

Baptista Bastos , nato a Lisbona nel 1934, è scrittore e giornalista molto noto ed apprezzato nel suo paese. Come diceva di lui Saramago, “è indiscutibilmente uno dei principali scrittori di prosa oggi in Portogallo”. I suoi personaggi sono spesso sottoposti a una crisi di identità, e decidono di andare al cuore delle loro angosce, portando in superficie le loro sconfitte e le delusioni, le passioni romantiche e politiche. “Scrive del suo tempo e del suo popolo – diceva ancora di lui Saramago – scavando nella memoria di se stesso e nella memoria collettiva della sua generazione”. Giornalista per testate tra le più note in Portogallo (O Seculo, Repubblica, Diario Popular) si è occupato di grandi reportage da più parti del mondo.

Ultime notizie

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive