sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaEvasione fiscale, abusivismo e spaccio....

Evasione fiscale, abusivismo e spaccio. Controlli durante i ”concertoni”

Durante i concerti di Bruce Springsteen e Madonna, la Guardia di Finanza ha effettuato controlli mirati alla prevenzione e repressione dello spaccio e consumo di droga. Controllati anche esercizi commerciali e le bancarelle fuori dallo stadio.

-

Durante i concerti di Bruce Springsteen e Madonna, la Guardia di Finanza ha effettuato controlli mirati alla prevenzione e repressione dello spaccio e consumo di droga. Controllati anche esercizi commerciali e le bancarelle fuori dallo stadio.

DROGA. Nel contesto dei controlli realizzati durante i concerti di Bruce Springsteen dello scorso 10 giugno e di Madonna del 16 giugno, la Guardia di Finanza ha individuato 49 persone per possesso di sostanze stupefacenti per uso personale ed il sequestro di 53 grammi di hashish, 15 grammi di marijuana, 3,6 grammi di cocaina, 24 spinelli ed 1 pasticca di extasy. I 49 soggetti (38 uomini – 11 donne) che, grazie al fiuto dei cani, sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti sono tutti italiani (provenienti da ogni parte d’Italia). Si va dai giovanissimi (1 minorenne) ai 50enni. Per far sfuggire la drogra all’accorto fiuto dei cani, è stata inserita in pacchetti di sigarette, in contenitori di tabacco, nelle parti intime, nelle calze, nelle scarpe.

CONTRAFFAZIONE. Sono stati sequestrati anche prodotti contraffatti nei pressi dello stadio sia su banchetti mobili che all’interno di borsoni. Le maglie e le sciarpe sequestrate sono prodotte in Campania e poi vendute da soggetti provenienti dalla medesima regione.

I BAGARINI. Sono state anche verbalizzati 6 persone (4 napoletani, 1 tarantino ed 1 veneziano) che nei pressi dello stadio vendevano biglietti del concerto ad un prezzo maggiorato di circa 1/3. Rischiano una sanzione amministrativa che varia da 516 euro a 3.098 euro.

LO SCONTRINO. 14 esercizi commerciali (ambulanti venditori di generi alimentari nonché gli stand all’interno dello stadio che vendevano generi alimentari e bevande) sono stati sanzionati per la mancata emissione dello scontrino fiscale. La posizione di 81 persone che prestavano la loro attività lavorativa presso i detti esercizi è al vaglio per verificare la regolarità della loro posizione lavorativa.

Ultime notizie