domenica, 2 Ottobre 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaFalse borse Hermes, l'indagine continua....

False borse Hermes, l’indagine continua. 270mila euro nel bagagliaio / VIDEO

Ammonta a oltre 8 milioni il valore di beni e soldi sequestrati dalla guardia di finanza in occasione dell’operazione ''Birkin'', che martedì scorso ha permesso di disarticolare un’associazione a delinquere che per anni ha prodotto e commercializzato borse false. Ma le sorprese non finiscono qui.

-

Pubblicità

Ammonta a oltre 8 milioni il valore di beni e soldi sequestrati dalla guardia di finanza in occasione dell’operazione ”Birkin”, che martedì scorso ha permesso di disarticolare un’associazione a delinquere che per anni ha prodotto e commercializzato borse false Hermes.

IL SEQUESTRO. Oltre all’immobile (di 5.000 mq.) dove si trovavano un laboratorio pellettiero e una concessionaria, per un valore di circa 4 milioni di euro, sono stati sottoposti a provvedimento cautelare prodotti finiti (borse), semilavorati, materie prime,  macchinari e beni presenti presso la sede di Campi Bisenzio utilizzati nel processo industriale, quali, ad esempio – elenca la guardia di finanza – 158 borse in pelle di vitello ed in pelle di coccodrillo recanti il marchio Hermes (il cui valore di vendita al dettaglio è stato stimato in 1,2 milioni di €); 4.897 pezzi finiti  e semilavorati recanti il marchio Hermes; 10 chili circa di minuteria metallica recanti il marchio Hermes; 1.340 certificati di garanzia recanti il marchio Hermes; 27 punzoni recanti il marchio Hermes; 45 macchinari per la produzione della pelletteria; 9.076 rotoli di pelle di vitello, pari ad oltre 63.532 mq; 563 pelli di coccodrillo intere (per un valore di oltre 450.000 €)e 2.847 ritagli di pelle di coccodrillo.

Pubblicità

SOLDI NEL BAGAGLIAIO. Sequestrate, inoltre – continuano le fiamme gialle – 13 autovetture per un valore di oltre 1,5 milioni di euro. In una fiammante Jaguar – spiega la Gdf – è stato anche trovato denaro contante: dentro il portabagagli, all’interno di una busta di carta, nascosta sotto un telo di plastica per la copertura della macchina, vi erano diverse mazzette da 500 € e 100 € per un totale di 270.000 euro, nonché una mazzetta da 13.000 dollari. Il denaro è stato sequestrato e versato su un conto corrente del Fondo Unico Giustizia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

{youtube}YsAnLf5WFT0{/youtube}

Pubblicità

Ultime notizie