venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaI messaggi xenofobi finiscono sotto...

I messaggi xenofobi finiscono sotto accusa: inchiesta della procura

Mentre proseguono le indagini sul doppio agguato razzista, la procura di Firenze mette sotto inchiesta il web e in particolare i messaggi che inneggiano a Gianluca Casseri.

-

Mentre proseguono le indagini sul doppio agguato razzista, la procura di Firenze mette sotto inchiesta il web e in particolare i messaggi inneggianti a Gianluca Casseri, il killer che ha freddato a colpi di pistola due senegalesi, ferendone gravemente altri tre fra piazza Dalmazia e il mercato di San Lorenzo.

ACCERTAMENTI. Il procuratore capo di Firenze, Giuseppe Quattrocchi, con procedura d’urgenza ha aperto un fascicolo di indagine sui numerosi messaggi che circolano sulla rete, anche attraverso alcuni forum, e che esaltano il gesto sanguinario di Casseri. “Santo subito” o “Casseri uno di noi” sono solo alcuni dei messaggi pubblicati fin dalla prima sparatoria, avvenuta in piazza Dalmazia martedì scorso intorno alle 12. Le indagini, affidate alla polizia postale e alla digos, sono state avviate per identificare gli autori. L’ipotesi di accusa potrebbe essere apologia di reato.

Ultime notizie