martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Pedonalizzazione, Renzi risponde ai tassisti:...

Pedonalizzazione, Renzi risponde ai tassisti: ”Aumento le licenze”

Continua la polemica sulla nuova pedonalizzazione che partirà dal 24 giugno. Anche i tassisti protestano con un durissimo comunicato stampa contro una ''pedonalizzazione che dimentica i più deboli”. Di oggi la replica su Facebook del sindaco di Firenze Matteo Renzi.

-

Continua la polemica sulla nuova pedonalizzazione che partirà dal 24 giugno. Anche i tassisti protestano con un durissimo comunicato stampa contro una ”pedonalizzazione che dimentica i più deboli”. Di oggi la replica su Facebook del sindaco di Firenze Matteo Renzi.

“LA MODERNITA’ NON PUO’ DIMENTICARE I PIU’ DEBOLI”. L’Unifi Taxi, il nuovo sindacato unitario dei tassisti, motiva così la protesta: “I provvedimenti che saranno adottati in materia di pedonalizzazione (una cosa positiva se ben realizzata) cosi’ come sono stati presi non vanno bene. Tra l’altro, come al solito in questa società ‘moderna’ , chi più ci rimetterà saranno gli anziani, le donne incinta, i portatori di handicap, insomma le fasce più deboli della società”.

ASSALTO AI CENTRALINI DEL COMUNE. E poi ecco l’affondo del sindacato.”Per pedonalizzare in modo da non compromettere il diritto di molti cittadini e forestieri di fruire della bellezza e della ricchezza del centro di Firenze, non possiamo dimenticare tutte quelle situazioni straordinarie che nell’arco della giornata possono riguardare migliaia di persone. La buona politica non dimentica questi casi; la politica dell’immagine sì”. Inoltre i tassisti hanno invitato tutti i cittadini interessati dai disagi causati dal nuovo provvedimento a telefonare agli uffici comunali responsabili per esporre le proprie lamentele.

LA STOCCATA DI RENZI. A questo intervento a gamba tesa il sindaco Renzi ha così replicato oggi su Facebook: “I tassisti fiorentini vanno all’attacco dicendo che con la pedonalizzazione le tariffe schizzeranno e invitano i cittadini a prendere d’assalto i centralini del Comune. Noi siamo disponibili ad ascoltare, a confrontarci, a cambiare se c’è da cambiare qualcosa. Ma se pensano di intimidirci con l’aumento delle tariffe, si sappia che l’unico aumento su cui siamo pronti a discutere è l’aumento delle licenze”. Una stoccata minacciosa quella del sindaco, che agita lo spauracchio della liberalizzazione delle licenze, da sempre osteggiata dai tassisti.

CORSE PIU’ LUNGHE. Resta da capire però come sarà possibile per i cittadini non spendere di più per attraversare la città, con le vie del centro interdette. Se anche le tariffe rimanessero le stesse, comunque aumenterebbero i km da percorrere per arrivare a destinazione, sempre che sia possibile raggiungerla.

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Lucca

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Lucca: passano Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Paesi con divieto di ingresso in Italia: ecco quelli che non possono entrare

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, una quindicina i paesi bloccati