martedì, 27 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Peretola: via il semaforo e...

Peretola: via il semaforo e addio al ”giro di Peppe”

Entro un anno il semaforo in corrispondenza dell'aeroporto di Peretola scomparirà. Addio anche al ''giro di Peppe'': dal 2014 chi arriverà dall'A11 bypasserà il traffico cittadino.

-

Entro un anno il semaforo in corrispondenza dell’aeroporto di Peretola scomparirà. Addio anche al ”giro di Peppe”: dal 2014 chi arriverà dall’A11 bypasserà il traffico cittadino, grazie a uno svincolo che collegherà direttamente la Firenze mare con il viadotto dell’Indiano e viceversa.

L’INTESA. Sono i progetti in ponte dopo la sigla dell’accordo tra Regione, Anas ed enti locali sul potenziamento delle rete autostradale in Toscana. Secondo il protocollo, entro tre anni dovrebbero essere terminati i lavori per il nuovo svincolo, che si raccorderà con il viadotto dell’Indiano. Sarà così eliminato l’incrocio tra via Luder e il raccordo autostradale.

COME CAMBIERA’. Ad oggi il traffico in uscita dalla Firenze mare interseca, in un punto molto difficile per la circolazione, la strada che proviene da Sesto Fiorentino, Novoli e dall’aeroporto. Il progetto prevede la costruzione di uno svincolo che darà la possibilità a chi proviene da ponte all’Indiano di immettersi direttamente in autostrada, mentre chi proviene dall’A11 non sarà più costretto a “incontrare” il traffico cittadino per dirigersi verso il viadotto.

ROSSO E VERDE. Novità anche per il semaforo al termine di via Luder, che ad oggi permette alle auto in uscita dall’aeroporto di dirigersi verso Firenze città. Entro un anno sarà eliminato: è prevista infatti la realizzazione di una nuova uscita dall’aeroporto, anticipata di 400 metri, che consentirà alle vetture di dirigersi in centro o in autostrada senza intersecare più il flusso di auto verso l’A11.

GLI ALTRI LAVORI. Ma l’intesa di ieri, potrebbe aiutare lo sblocco di importanti opere per Firenze, come il bypass del Galluzzo, quello delle Cascine del Riccio a quello di Ugnano e Mantignano, fino al completamento del viadotto dell’Indiano.”Entro giugno 2014 – se Madama la Burocrazia non si mette di traverso – finiamo opere attese da 40 anni.”, ha commentato il sindaco Matteo Renzi sul suo profilo Facebook.

APPROFONDISCI LA NOTIZIA:

Autostrada_notte

Sulla Firenze mare si viaggerà su tre corsie


A1_terzacorsia

Ecco la terza corsia sull’A1, ma solo in direzione sud

 


Ultime notizie

Palestra artistica alle Murate: un luogo dove “allenare” il talento

Perché non allenare anche il proprio talento? A Le Murate è nata la Palestra artistica, dove gli attrezzi sono penna, pennello e scalpello

Teatro del Maggio: l’ultimo Barbiere di Siviglia (prima dello stop)

Il Barbiere di Siviglia è l'ultima opera in programmazione al Teatro del Maggio prima dello stop alle rappresentazioni teatrali imposte dal governo a causa del coronavirus.

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, uno tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze

Quante persone possono partecipare ai funerali: regole del dpcm Covid

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 24 ottobre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto