giovedì, 21 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSchettino libero, ma barricato in...

Schettino libero, ma barricato in casa. ”Non esce per l’assalto dei media”

Il giorno dopo la revoca degli arresti domiciliari il comandante della Costa Concordia non ha ancora messo piede fuori dalla sua casa. ''Vuole evitare l'assalto mediatico''.

-

Adesso può uscire di casa, ma ancora non l’ha fatto. Francesco Schettino, l’uomo che era al comando della Costa Concordia nella sciagurata notte del 13 gennaio scorso, è barricato nella sua abitazione a Meta di Sorrento.

BARRICATO IN CASA. Dopo la decisione del gip di Grosseto di revocargli gli arresti domiciliari, fuori di casa ancora Schettino non si è visto. Le finestre della sua abitazione sono chiuse, il portone sbarrato, al telefono non risponde nessuno.

“NESSUNA ESULTANZA”. Insomma, gli arresti domiciliari sono stati revocati, ma per lui è come se fossero ancora validi. “Non credo che il comandante ora esca di casa, si vuole evitare l’assalto mediatico”, spiega al telefono il legale del comandante. Che racconta anche il clima che si starebbe vivendo in queste ore in casa Schettino. Sarebbe un clima “tranquillo”, ma “”nessuna esultanza, è stata una tragedia e nessuno ha voglia di esultare”.

LA DECISIONE. Il comandante, insomma, ancora non è uscito di casa. E chissà quando lo farà, dopo che ieri mattina era arrivato il parere positivo del gip Valeria Montesarchio alla richiesta della difesa del comandante, secondo cui le esigenze cautelari erano venute meno.

La decisione. Concordia, Schettino è libero. Il gip revoca gli arresti domiciliari

Ultime notizie