venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniArte & Cultura'Diodi', quattro storie di partigiani...

‘Diodi’, quattro storie di partigiani per un film di vecchie e nuove Resistenze

'Pillo', 'Leila', Aldo e Didala i protagonisti del documentario che verrà proiettato in anteprima nazionale il 17 febbraio a Firenze.

-

Pillo prese quel nome di battaglia per i capelli biondissimi che aveva. Si rifiutò di entrare nell’esercito della Repubblica sociale, e con le Squadre di azione patriottica liberò dai fascisti la sua città, Firenze. Aldo pensò al dopo, a quando la guerra sarebbe finita, e riempì un granaio di provviste, le scorte per lenire la carestia della sua gente, a Collodi. Leila, giovane e coraggiosa, combattè in pianura, fianco a fianco ai partigiani di Reggio Emilia. Didala prese la macchia per amore. Con il bimbo appena nato seguì il marito, il comandante Chittò. Ma lui sulle montagne di Viareggio ci rimase.

‘DIODI’. Due uomini e due donne. Quattro storie vere di partigiani, che oggi finiscono in un film – intervista. ‘Diodi’ si intitola, come i componenti elettronici che impediscono alla corrente elettrica di tornare indietro: così i racconti dei quattro resistenti vogliono impedire il ritorno  indietro nella storia, il ripetersi di ogni dittatura. Iniziato nel 2009 e terminato pochi mesi fa, Diodi sarà proiettato in anteprima nazionale il 17 febbraio al teatro Puccini di Firenze. (Inizio alle ore 21. Biglietti: 7 euro. In prevendita presso il Puccini o tramite circuito box office). Le storie sono quelle di Silvano Sarti, nome di battaglia Pillo, oggi presidente dell’Anpi di Firenze, di Aldo Michelotti di Pistoia, di Anita Malavasi di Reggio Emilia, detta Leila, scomparsa poco prima di Natale, e di Didala Ghilarducci di Viareggio.

GLI AUTORI. Le loro testimonianze sono state raccolte e trasformate in un film documentario da Fulvia Alidori, membro dell’Anpi nazionale e scrittrice, dall’attore e sceneggiatore teatrale Saverio Tommasi, dai videomaker Domenico Scarpino e Giulia Maraviglia: con la Tic Film, casa di produzione allestita in maniera indipendente, hanno fatto tutto con le loro mani, dalla stesura della sceneggiatura al montaggio.

RESISTENZA DI IERI E DI DOMANI. Dalla Resistenza alle resistenze di oggi: ‘Diodi’ è un film di storia e di attualità. Dalle testimonianze dei partigiani traspare una certa amarezza, come se il mondo che volevano non lo avessere ottenuto. “L’insegnamento che ci danno – spiegano gli autori – è che ogni giorno dev’essere fatto di impegno, come una continua nascita, con eroismo quotidiano: come moderni ‘diodi’, per far fluire la corrente nella giusta direzione” . Il film, dopo l’anteprima di Firenze sarà proiettato nelle città di origine dei partigiani. Info:www.diodifilm.it

Ultime notizie