domenica, 17 Ottobre 2021
HomeSezioniArte & CulturaNuova riesumazione alle Cappelle Medicee:...

Nuova riesumazione alle Cappelle Medicee: tocca all’Elettrice Palatina

Nuova riesumazione alle Cappelle Medicee: in autunno sarà la volta dell’Elettrice Palatina. Oggi la firma della convenzione tra i sei enti coinvolti nell’impresa.

-

Nuova riesumazione alle Cappelle Medicee: in autunno sarà la volta dell’Elettrice Palatina.

NUOVA OPERAZIONE. A poco più di 450 anni dalla prima traslazione dei corpi di Lorenzo il Magnifico e di suo fratello Giuliano – dalla Sacrestia Vecchia a quella Nuova realizzata alcuni decenni prima – il complesso monumentale di San Lorenzo sarà nuovamente teatro delle operazioni di esumazione di un individuo della dinastia Medici.

IL PERSONAGGIO. Si tratta di Anna Maria Luisa de’ Medici, principessa elettrice del Palatinato, nata a Firenze l’11 luglio 1667 e morta sempre a Firenze il 18 febbraio 1743. Con lei si esaurì il ramo granducale della dinastia Medicea, ma è a lei che si deve il mantenimento a Firenze di gran parte delle “gioie di famiglia” – le opere d’arte raccolte dai Medici in tre secoli di storia – attraverso il Patto di famiglia sottoscritto il 31 ottobre 1737, dove veniva sancito che “La Serenissima Elettrice dà e trasferisce a Sua Maestà Reale (il Granduca Francesco Stefano di Lorena) […] tutti i Mobili, Effetti e Rarità, della successione del Serenissimo Granduca suo Fratello, come Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioie ed altre cose preziose, […] che sua Altezza Reale si impegna a conservare, a condizione espressa che di quello è per ornamento dello Stato, e per utilità del Pubblico, e per attirare la curiosità dei Forestieri, non ne sarà nulla trasportato, o levato fuori della Capitale, e dello Stato del Gran Ducato”.

LA FIRMA. Per dare attuazione all’idea di riesumazione delle spoglie mortali dell’Elettrice Palatina, oggi al Salone Magliabechiano della Biblioteca degli Uffizi si è tenuta la firma della convenzione tra i sei enti coinvolti nell’impresa. Erano presenti e hanno firmato: Cristina Acidini (Soprintendenza Speciale al Polo Museale Fiorentino), Wilfried Rosendahl (vicedirettore dei REM Museen di Mannheim), Carlotta Cianferoni (in rappresentanza del soprintendente ai Beni Archeologici della Toscana, Andrea Pessina), Alessandra Marino (Soprintendenza ai Beni Architettonici), Marco Ciatti (Opificio delle Pietre Dure di Firenze) e Gian Franco Gensini (Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze). Presenti anche numerosi referenti degli Enti firmatari, tra cui la direttrice delle Cappelle Medicee, Monica Bietti e, per la Facoltà di Medicina e Chirurgia, Donatella Lippi, a cui i REM Museen si sono rivolti per formulare e coordinare l’intero progetto.

Ultime notizie