mercoledì, 23 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura ''Per grandi e PUccini'': una...

”Per grandi e PUccini”: una rassegna per studenti, bambini e famiglie

Presentata in Palazzo Vecchio la seconda edizione della rassegna teatrale "Per grandi e PUccini", dedicata ai più giovani e alle loro famiglie.

-

Il teatro per i più piccoli, ma non solo.

LA RASSEGNA. “Per grandi e PUccini“, la rassegna teatrale dedicata a grandi e piccini, rivolta a un pubblico di studenti, ragazzi, famiglie e bambini è giunta alla sua seconda edizione, dopo il fortunato esordio della scorsa stagione. Il cartellone, presentato ieri mattina, lunedì 19 novembre, a Palazzo Vecchio dall’assessore all’educazione Rosa Maria Di Giorgi e dal presidente Guelfo Guelfi, è patrocinato dal Comune di Firenze e comprende anche le proposte presenti all’interno del progetto “Chiavi della Città”, il pacchetto di iniziative e progetti formativi che l’assessorato all’educazione offre ai ragazzi delle scuole dell’infanzia, delle primarie e delle secondarie di primo grado, ma programmate in orario pomeridiano e serale.

GLI SPETTACOLI. Gli spettacoli sono prodotti dalle compagnie Catalyst, Centrale Produzioni, Crear è bello Teatro di Burattini di Pisa, ENTR’ARTe e Pupi di Stac; il programma propone rivisitazioni di noti testi che spaziano dalla tradizione toscana alla letteratura internazionale, fiabe e racconti, rivolgendosi ai giovani spettatori con proposte a loro adeguate ma non intendendo mai il teatro per ragazzi come un mezzo di facile intrattenimento. Tutti gli spettacoli seguono la traccia della favola e del racconto come linguaggio universale vicino al bambino e alla memoria di ogni giovane ragazzo, usando il testo e l’immaginario delle scene e dei costumi come strumenti per trasmettere in modo immediato messaggi profondi che stimolino i ragazzi nel loro processo di crescita. Teatro e favola come mezzo per guardare il mondo e conoscerlo attraverso se stessi, i propri ricordi e le proprie esperienze. È questo il senso profondo del progetto che, in linea con la tradizione di programmazione del Teatro Puccini, si prefigge di offrire un modo semplice e diretto, ma al tempo stesso affascinante e sofisticato, di avvicinare le nuove generazioni al teatro e alla cultura.

DI GIORGI. «Dobbiamo puntare su quei luoghi, come il Teatro Puccini, dove i bambini e i loro genitori fanno attività insieme – ha sottolineato l’assessore Di Giorgi – con questo cartellone offriamo alle famiglie una proposta culturale tra le più interessanti della Toscana. Il Teatro Puccini ci aiuta a fare crescere Firenze: la città cresce attraverso la cultura, i messaggi che quest’ultima riesce a dare e anche attraverso la sua diffusione a partire dai più piccoli. Senza dimenticare che noi abituiamo i bambini ad andare a teatro, li formiamo come pubblico. E’ il motivo per il quale abbiamo inserito questi spettacoli anche all’interno de ‘Le Chiavi della Città’».

IL PROGRAMMA. Si parte domenica 25 novembre con “Cappuccetto Rosso” prodotto dalla compagnia Pupi di Stac. Seguono nel periodo natalizio due produzioni di ENTR’ARTe, “Il piccolo principe”, uno spettacolo che ha percorso l’Italia con più di 400 repliche in scena lunedì 24 dicembre, e “Il mago di Oz”, una favola per grandi e bambini in scena venerdì 4 gennaio in serale. Domenica 20 gennaio è protagonista la fiaba toscana con “I due gobbi”, spettacolo prodotto da Crear è bello, teatro di burattini di Pisa che porterà in scena un’altra fiaba toscana domenica 17 febbraio, “Cecino”. Catalyst propone domenica 3 febbraio “I viaggi di Gulliver”, uno spettacolo sul fascino del viaggio e dell’avventura e sulla scoperta di noi stessi e di altri mondi che, a ben vedere, tanto diversi da noi non sono. Domenica 10 febbraio andrà in scena l’avventura magica e misteriosa de “Il Pifferaio magico” della Centrale Produzioni. Seguono domenica 24 febbraio la celebre fiaba “Raperonzolo” di Pupi di Stac, domenica 3 marzo “La bella addormentata nel bosco” di Centrale Produzioni e domenica 10 marzo “Il gatto mammone” di Pupi di Stac, la cui principale fonte del testo è la tradizione orale pistoiese. ENTR’ARTe porta in scena mercoledì 20 marzo in serale “L’autobus di Rosa”, uno spettacolo dedicato alla figura di Rosa Sparks per raccontare ai più piccoli la donna che cambiò la storia dei neri d’America. Chiuderanno la rassegna domenica 20 marzo la movimentata storia di avventure “Il drago dalle sette teste” di Pupi di Stac e domenica 14 aprile Centrale Produzioni con “Storia di una sirena”, uno spettacolo dedicato alla bellissima fiaba tradizionale tarantina. In occasione degli spettacoli di burattini prodotti da Pupi di Stac e Crear è bello, ATAF e Ikea prendono parte come sponsor tecnici all’iniziativa regalando gadget ai bambini

Ultime notizie

L’Ecobonus riporta a galla il mercato dell’auto, ma ancora non basta per uscire dalla crisi

I recenti incentivi governativi stanno aiutando il mercato dell’auto a tornare ai livelli di vendite del 2019, chiudendo così...

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Fierone di Scandicci 2020: stessi orari, ma cambia la mappa del mercato

Il tradizionale fierone di ottobre si terrà, ma con qualche novità anti-contagio. E i banchi si spostano verso la Greve

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa