lunedì, 24 Febbraio 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Prorogata la mostra ''La via...

Prorogata la mostra ”La via della seta: un lungo viaggio nella storia”

La mostra ''La via della Seta Lucca-Hangzhou: un lungo viaggio nella storia'' allestita a Palazzo Guinigi e organizzata dal comune di Lucca e dalla provincia di Hangzhou, è stata prorogata. La mostra non proporrà più i pezzi cinesi ma ci sarà una novità.

-

La mostra ‘La via della Seta Lucca-Hangzhou: un lungo viaggio nella storia” allestita a Palazzo Guinigi e organizzata dal comune di Lucca e dalla provincia di Hangzhou, è stata prorogata al 30 aprile.

L’ESPOSIZIONE. La mostra non proporrà più i pezzi cinesi, che tornati in Cina, ma si rinnova con l’esposizione di nuovi capi d’abbigliamento provenienti dall’Asia Centrale e prestati per l’occasione dalla fondazione Ratti di Como. Mentre i pezzi provenienti dalla Cina e che appartengono alla collezione Negri Cambiagio di Vicenza, sono stati ricollocati in modo da essere più visibili e ottenere una maggiore valorizzazione.

INFO. La mostra ”La via della seta” è allestita al Must, Museo della città di Lucca nel cuore del centro storico ed è a ingresso libero.

Ultime notizie

Coronavirus: le nuove misure della Regione Toscana

Dagli accessi in ospedale, al medico di base come primo contatto in caso di sintomi "sospetti". Ecco cosa è stato deciso nell'ultima riunione della task force regionale su Covid-19

Coronavirus, i numeri di emergenza da chiamare in Toscana

Per chi è rientrato da zone a rischio o per informazioni utili e per chiarimenti su sintomi e prevenzione. Le linee messe a disposizione dalla Regione Toscana

Ditta Artigianale a Firenze, dove fare il caffè è un’arte

Ricerca, studio e sperimentazione: così Ditta Artigianale ha creato i migliori esperti di caffè al mondo. E ora punta a rivoluzionare il modo in cui si beve una tazzina

La Fiorentina rimonta in 10. Pari col Milan

Giusta divisione della posta tra viola e rossoneri nonostante l’espulsione di Dalbert. Al gol dell’ex Rebic ha risposto Pulgar su rigore