martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica 150° Unità d'Italia: Napolitano in...

150° Unità d’Italia: Napolitano in visita a Firenze

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sarà a Firenze oggi e domani in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Previsti divieti di sosta e speciali misure di sicurezza.

-

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sarà a Firenze oggi e domani in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

GLI APPUNTAMENTI: OGGI. Tra i vari appuntamenti, oggi alle 18 Napolitano parteciperà al convegno organizzato dal Comune dal titolo “Firenze, Bettino Ricasoli, l’Unità d’Italia”, che si terrà nel Cenacolo di Santa Croce. Interverranno il presidente del Consiglio comunale Eugenio Giani, Cosimo Ceccuti, professore ordinario di Storia contemporanea e presidente della Fondazione Nuova Antologia (che parlerà del contributo di Firenze e della Toscana alla formazione della coscienza nazionale e all’unificazione del Paese), Sandro Rogari, professore ordinario di Storia contemporanea (che porterà un contributo sulla figura e l’opera di Ricasoli) e Ugo de Siervo, presidente emerito della Corte Costituzionale (che parlerà degli albori del sistema costituzionale).

DOMANI. Domani alle 10, invece, presso il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, Napolitano incontrerà le autorità civili, politiche, militari e religiose e i sindaci della Provincia di Firenze. Porteranno i saluti il sindaco Matteo Renzi, l’assessore provinciale alla Cultura Carla Fracci, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e il rettore dell’Università fiorentina Alberto Tesi. A seguire, Napolitano risponderà alle domande di alcuni studenti coordinati dalla professoressa Franca Alacevich.
Aida_MaggioAlle 20,30, infine, il presidente della Repubblica si recherà al Teatro Comunale per assistere alla sesta e ultima rappresentazione dell’Aida di Giuseppe Verdi, opera inaugurale del 74° Festival del Maggio Musicale Fiorentino (regia di Ferzan Ozpetek, direzione di Zubin Mehta). “L’ultima visita di un Capo di Stato al Teatro Comunale” – afferma il Sovrintendente Francesca Colombo – “risale al 2001, quando ad inaugurare l’anno verdiano venne il Presidente Carlo Azeglio Ciampi; ora, la visita del Presidente della Repubblica mi rende particolarmente felice, soprattutto in occasione delle importanti celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, un anniversario che il Teatro del Maggio Musicale ha tenuto costantemente presente nel programmare ogni attività in sede ed in tournée, per tutto il 2011”. Attività che il Presidente Napolitano ha seguito sempre con grande partecipazione, conferendo agli artisti e ai dipendenti del Teatro la spilla emblema delle celebrazioni e rendendo il Teatro ambasciatore delle celebrazioni e della cultura italiana nel mondo.

SICUREZZA E DISAGI. Naturalmente la visita del Presidente Napolitano comporterà, per ragioni di sicurezza, una serie di provvedimenti di circolazione. Oltre al divieto di sosta già in vigore in via dei Gondi, via dei Leoni, via della Ninna e in piazza Stazione su tutto il fronte della Palazzina Presidenziale, dalle 10 di oggi a venerdì i divieti di sosta scatteranno anche in piazza Ognissanti, lungarno Vespucci (tra piazza Ognissanti e piazza Goldoni lato abitazioni) e Borgo Ognissanti (tra piazza Goldoni e piazza Ognissanti lato numeri civici dispari). Sempre a partire dalle 10 sono poi istituiti divieti di sosta anche in piazza Santa Croce e via Magliabechi (tra Corso dei Tintori e Borgo Santa Croce lato numeri civici dispari).
Dalle 8 alle 18 di domani, invece, saranno in vigore divieti di sosta in via Cavour (tra via Guelfa e via dei Gori lato Prefettura), via dei Gori e via dei Ginori (nel tratto compreso tra via dei Gori per tutto il perimetro della Prefettura). Sempre dalle 8 di domani, ma fino alle 20, sosta vietata anche in piazza dei Giudici, mentre dalle 14 a mezzanotte i divieti di sosta saranno in vigore in Corso Italia (tratto compreso tra via Magenta e l’inizio della barriera a protezione dell’ambasciata Usa) in ambo i lati e via Magenta (tra lungarno Vespucci e via Solferino) con deroga, per questa ultima strada, per i portatori di handicap negli spazi loro assegnati.

Dopo Napolitano, arrivano i “tamarri” di Mtv

Ultime notizie

Giani e i risultati delle regionali: “Ha vinto la Toscana”

Un discorso con al centro la Toscana: Giani sceglie di parlare soprattutto della sua regione, con pochi riferimenti alla politica nazionale. "Sarò sindaco tra i sindaci", dice il candidato del centrosinistra

Referendum 2020: affluenza alle urne ore 15, percentuale definitiva votanti

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari. Dove si è votato di più e dove di meno

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza definitiva al 62,61%

I dati definitivi sull'affluenza alle urne per le elezioni regionali 2020 della Toscana. In corso lo spoglio

Exit poll, regionali Toscana: Eugenio Giani in vantaggio

Grande attesa per i primi sondaggi sulle tendenze di voto: chi tra i 7 candidati diventerà presidente dalla Regione?