sabato, 8 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAlmanacco degli architetti, a Firenze...

Almanacco degli architetti, a Firenze la presentazione

L’opera, intitolata ''Almanacco dell’Architetto. Da un’idea di Renzo Piano'' e pubblicata dalla casa editrice Proctor, sarà presentata venerdì 28 giugno nell’ambito di una conferenza sul tema ''In viaggio con l’architetto''.

-

A Firenze la presentazione dell’Almanacco degli architetti.

EMERGENZE. “La crisi energetica e la tutela dell’ambiente sono emergenze mondiali. Dobbiamo cimentarci con il problema e assumerci la responsabilità di risolverlo. Gli architetti non possono tirarsi indietro”: sono parole di Renzo Piano, che affronta così il tema della sostenibilità proprio nell’opera “Almanacco dell’Architetto”. Si tratta di una pubblicazione corale e unica nel suo genere, perché ha visto molte competenze nazionali, coordinate dallo stesso Piano, impegnate per due anni a ridefinire, in chiave ‘sostenibile’, i contenuti di un tradizionale manuale di architettura.

L’OPERA. L’opera, intitolata “Almanacco dell’Architetto. Da un’idea di Renzo Piano” e pubblicata dalla casa editrice Proctor, sarà presentata venerdì 28 giugno a Firenze nell’ambito di una conferenza sul tema “In viaggio con l’architetto”. L’appuntamento è alle 16 nella Palazzina Reale di Santa Maria Novella (attigua alla stazione ferroviaria), nuova sede dell’Ordine e della Fondazione Architetti di Firenze, a ingresso libero. L’Almanacco dell’Architetto, un cofanetto con due volumi per un totale di 1.300 pagine e oltre 5.000 immagini, offre una panoramica sull’arte e la tecnica del costruire dal punto di vista di Renzo Piano: il primo volume, “Viaggi nell’architettura”, presenta 16 tra i progetti più significativi del grande architetto genovese; il secondo volume, “Costruire l’architettura”, raccoglie invece i contributi di nove autori, architetti e ingegneri indicati dallo stesso Piano, che approfondiscono tutte le fasi della costruzione di un edificio.

LA CONFERENZA. La conferenza prende spunto da un fantastico viaggio intorno al mondo in mongolfiera immaginato da Renzo Piano, assieme al figlio Carlo, per rivedere “dall’alto, senza fretta e senza rumore”, alcuni degli edifici realizzati in quasi 50 anni di lavoro: dal “Beaubourg” di Parigi al grattacielo “The Shard” di Londra, passando per l’aeroporto Kansai in Giappone, la chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo e il villaggio di Nouméa in Nuova Caledonia, per fare solo qualche esempio. I relatori all’incontro del 28 giugno sono alcuni degli autori dell’Almanacco: l’architetto Marco Sala (docente all’Università degli Studi di Firenze), l’ingegnere Lorenzo Jurina (Politecnico di Milano), l’ingegnere Giovanni Calabresi (Sapienza di Roma), l’ingegnere Massimo Majowiecki (Iuav di Venezia), l’architetto Gianni Scudo (Politecnico di Milano), il giornalista Carlo Piano, l’architetto Federico Bucci (Prorettore del polo di Mantova del Politecnico di Milano) e l’architetto Franco Origoni (Politecnico di Milano). Dopo i saluti istituzionali affidati all’Ordine e alla Fondazione Architetti, introduce i lavori l’editore Claudio Bertocchi, amministratore unico di Proctor. Saranno presenti Saverio Mecca, preside della Facoltà di Architettura di Firenze, Gennaro Tampone, presidente del Collegio degli Ingegneri della Toscana, nonché altri autori dell’Almanacco: Federico Butera, Fabio Casiroli, Gianni Ottolini, Marina Ines Scrosoppi.

INFORMAZIONI. La conferenza è organizzata da Proctor con il patrocinio del Comune di Firenze, dell’Ordine degli Architetti della provincia di Firenze, della FAF – Fondazione Architetti Firenze, del Dipartimento di Architettura (DIDA) e del Centro Interuniversitario di Architettura Bioecologica e Innovazione Tecnologica per l’Ambiente (ABITA) dell’Università degli Studi di Firenze. Per informazioni è possibile consultare il sito www.almanaccodellarchitetto.it oppure rivolgersi alla sede di Bologna di Proctor Edizioni per telefono (051.199.833.11) o e-mail ([email protected]).

Ultime notizie