venerdì, 10 Luglio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Anche a Firenze giornalisti in...

Anche a Firenze giornalisti in piazza

Un flash mob di protesta davanti alla prefettura per dire “Giù le mani dall’informazione”. A Firenze, come in tutte le piazze dei capoluoghi italiani, domani i giornalisti scendono in piazza per rispondere ai recenti attacchi di esponenti del governo e del Movimento 5 Stelle

-

Un flash mob di protesta davanti alla prefettura per dire “Giù le mani dall’informazione”. A Firenze, come in tutte le piazze dei capoluoghi italiani, domani i giornalisti scendono in piazza per rispondere ai recenti attacchi rivolti alla categoria da parte di esponenti del governo e del Movimento 5 Stelle.

GIORNALISTI IN PIAZZA A FIRENZE E IN TUTTA ITALIA

Il flashmob #giùlemanidall'informazione è l’iniziativa indetta dalla Federazione Nazionale della Stampa e dell'Ordine nazionale dei giornalisti per martedì 13 novembre, dalle 12 alle 13, davanti a tutte le prefetture dei capoluoghi di regione italiane, aperto a cittadini e associazioni che considerano l'informazione un bene essenziale per la democrazia.

Appello raccolto dall’Associazione Stampa Toscana e dal Consiglio dell'Ordine dei giornalisti della Toscana, che in una nota denunciano: “Gli insulti e le minacce di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista non sono soltanto l'assalto ad una categoria di professionisti, ma rappresentano anche e soprattutto il tentativo di scardinare l'articolo 21 della Costituzione e i valori fondamentali della democrazia italiana. La manifestazione del 13 novembre è solo una prima risposta pubblica di quanti pensano di poter ridurre al silenzio l'informazione italiana. Una forza politica, il Movimento 5 Stelle, che teorizza il superamento del Parlamento e della democrazia liberale ha messo nel mirino i giornalisti e gli editori perché per realizzare questo progetto bisogna togliere di mezzo tutti gli organismi intermedi e impedire ai cittadini di conoscere. Soltanto un'informazione debole, docile o assente può consentire alla disinformazione di massa, veicolata attraverso gli algoritmi e le piattaforme digitali, di prendere il sopravvento e di manipolare il consenso e le coscienze dei cittadini. È un disegno al quale bisogna opporsi con forza”.

All’iniziativa hanno già confermato la loro presenza il presidente della Regione della Toscana Enrico Rossi e il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, oltre ad altri esponenti politici e sindacali.

Ultime notizie

Cinema all’aperto 2020 a Firenze: programma delle arene estive

Posti distanziati, ma sotto le stelle. Il grande schermo si riaccende, seguendo le linee guida anti-Covid. Tante novità quest'anno per il cinema all'aperto (anche gratis)

Bonus per gli studenti universitari: 1 mese di viaggi e musei gratis nel 2020

Le agevolazioni introdotte nel decreto rilancio, dopo gli emendamenti in Parlamento. Prevista una misura per sostenere il turismo culturale dei più giovani

Decreto rilancio, la conversione in legge alla Camera e al Senato

I tempi di approvazione del super-decreto che contiene novità sulle misure più attese: dall'ecobonus del 110% fino allo smart working e agli incentivi auto

Coronavirus Toscana: mappa, dati e nuovi casi di oggi (9 luglio)

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione