domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Ateneo, la Maremma a tavola

Ateneo, la Maremma a tavola

Riparte il ciclo di "degustazioni ambientali" alle mense universitarie “P. Calamandrei”, in viale Morgagni 51, e “A. Caponnetto”, al Polo di Scienze Sociali. Cinque lunedì - da ottobre a dicembre - in cui i menù, a pranzo e cena, saranno caratterizzati dai sapori e dalla qualità dei prodotti della Maremma.

-

In primis la vacca maremmana, prodotto simbolo del territorio, e poi olio, orzo, pomodoro… tutto da allevamenti e agricoltura biologica. La vacca maremmana è un bovino di razza antica, tutelato dal Presidio Slow Food, che sarà preparato in un’ampia varietà di piatti tesi a riscoprire le tradizionali preparazioni da tutti i tagli di carne.

Gli appuntamenti per la Degustazione Ambientale sono il 6 ottobre, il 20 ottobre, il 10 novembre, il 24 novembre e il 15 dicembre. L’accesso alle mense è consentito a tutti gli studenti universitari in possesso della tessera mensa. In occasione delle Degustazioni Ambientali il prezzo del pasto intero (composto da primo, secondo, contorno, yogurt o budino, frutta, pane, bevanda) resta invariato a 2,80 euro; sono possibili anche altre combinazioni.

Le Degustazioni Ambientali sono un progetto “Filiera Corta” parte di un’iniziativa più ampia avviata nelle mense universitarie Calamandrei e Caponnetto da un anno: menù a base di prodotti biologici, equosolidali, del territorio, ecc., che denotano una precisa scelta dell’azienda per il diritto allo studio universitario in direzione di una ristorazione collettiva di qualità, sana, rispettosa dell’ambiente e che valorizza la produzione di zona.

 

Ultime notizie

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza al 36,29% alle ore 19

I dati sull'affluenza alle urne alle ore 19 del 20 settembre per le elezioni regionali 2020 della Toscana

Fiorentina-Torino, le immagini della gara

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: affluenza al 29,71% alle ore 19

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari: alle ore 19 del 20 settembre ha votato il 29,71%