“Hanno voluto sfregiare il 14 di luglio a Nizza ma i valori sono universali e sono quelli che batteranno il terrorismo”, così Izzeddin Elzir, imam di Firenze e presidente dell’Ucoii, l’Unione delle comunità islamiche italiane, commenta via Twitter l’attentato che ha sconvolto Nizza.

In una nota l’Ucoii ha poi condannato “con fermezza questo attentato e si appella all'unità in questa dura prova che colpisce ancora una volta la comunità nazionale francese. Tutti i nostri pensieri,il nostro cordoglio e la nostra preghiera va alle famiglie delle vittime e dei loro cari”.

Nizza, il commento di Enrico Rossi

Alle tanti voci che si sono espresse dopo la strage di Nizza, si è unita anche quella del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che tramite Facebook, ha scritto “A Nizza un camion scagliato sulla folla uccide più di 70 persone che festeggiano il 14 Luglio, il giorno simbolo della nostra modernità. Esultano i siti dei terroristi islamisti. La strage è la risposta all'appello del Califfato a ‘colpire tra la gente’. Contro il terrorismo una guerra da combattere e vincere in nome della libertà”.

“Fiorentina vicina al popolo francese”

E anche la Fiorentina fa sentire la sua voce dopo quanto avvenuto a Nizza. “La Fiorentina è vicina al popolo francese ancora una volta colpito in maniera durissima da un attacco terroristico, vile e ingiustificato”: questa la nota pubblicata sul sito ufficiale della società gigliata.