domenica, 7 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Cedimento nella diga, 450 sfollati...

Cedimento nella diga, 450 sfollati nell’Aretino

Rottura nella diga i Montedoglio, che ha provocato una grande fuoriuscita d'acqua finita nel Tevere e che ha fatto crescere il fiume. Circa 450 abitanti di Sansepolcro e Anghiari hanno trascorso fuori casa la notte scorsa, perchè potevano avere le case invase dall'esondazione del fiume.

-

Cedimento in una diga nell’aretino, 450 sfollati.

LA ROTTURA. Si è infatti verificata una rottura nella diga di Montedoglio, che ha provocato una grande fuoriuscita d’acqua finita nel Tevere e che ha fatto crescere il fiume.

SFOLLATI. Per questo motivo, circa 450 gli abitanti dei comuni di Sansepolcro e Anghiari che hanno trascorso fuori casa la notte scorsa e sono tuttora sfollati. La paura è che queste persone potessero avere le case invase dall’esondazione del fiume.

DANNI. Gli sfollati sono stati accolti in scuole, palestre e ospedali. Ora la situazione è comunque sotto controllo, e nelle prossime ore verrà valutato il danno alla diga. Adesso stanno tornando nelle proprie abitazioni quasi tutte le 450 persone sfollate. Solo alcuni anziani che vivono soli restano in ospedale a Sansepolcro. La protezione civile presidierà la Val Tiberina finché l’area non sarà messa in sicurezza.

Ultime notizie

La presa del potere, lezioni di storia online dai più famosi teatri d’Italia

Un ciclo speciale delle Lezioni di Storia dal 7 marzo al 16 maggio in streaming, direttamente dal palco dei più importanti teatri italiani

Di che colore è la Toscana: zona rossa o arancione la prossima settimana (8-14 marzo)?

La prossima settimana (8-14 marzo) la Toscana resta in zona arancione, ma con qualche zona rossa locale: Pistoia, con le scuole chiuse, e due comuni tra Livorno e Pisa. Sorvegliate speciali Empoli e Prato

Fiorentina, contro il Parma è una gara da ultima spiaggia

Senza Ribery un vero e proprio spareggio tra pericolanti. Ballottaggio tra Eysseric e Callejòn: le probabili formazioni di Fiorentina - Parma