venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaC'era una volta un prato......

C’era una volta un prato… FOTOGALLERY

Non c'è niente di meglio, si sa, che trascorrere le prime giornate primaverili in un un parco tranquillo e soleggiato. Ma se il parco in questione si fosse trasformato in un deposito di rami tagliati? E' ciò che è successo al parco dell'Anconella, nel Quartiere 3.

-

Non c’è niente di meglio, si sa, che trascorrere le prime giornate primaverili in un un parco tranquillo e soleggiato. Ma se il parco in questione si fosse improvvisamente trasformato in un deposito di rami tagliati? Non sarebbe certo una bella sorpresa. Ebbene, è proprio ciò che è successo al parco dell’Anconella: una volta era un prato dove giovani e vecchi si ritrovavano per godere della bella stagione, oggi è un grande mucchio di rami.

IL DEPOSITO NEL PARCO. Come ci spiega Andrea Ceccarelli, presidente del Quartiere 3: “I rami sono quelli schiantatisi durante la famosa nevicata del 17 dicembre scorso e provengono dal Q2 e dal Q3. La quantità di materiale da smaltire si è rivelata al di sopra delle aspettative e si è dovuto trovare un luogo in cui depositare i rami in attesa di una soluzione.”

{phocagallery view=category|categoryid=65|limitstart=0|limitcount=0}

MA E’ ARRIVATA LA CIPPATRICE! “Ma adesso la cippatrice è arrivata”. Per chi non lo sapesse, la cippatrice è una macchina usata per ridurre in piccole scaglie il legno. Il materiale prodotto si chiama cippato e può essere adoperato in processi industriali per produrre carta o pannelli, oppure essere utilizzato come combustibile. “I lavori di smaltimento – continua Ceccarelli – dovrebbero essere terminati entro fine mese. Poi sarà necessaria un’opera di riqualificazione del terreno, rovinato dai macchinari”.

INCROCIAMO LE DITA. Buone notizie, quindi! Dovremmo proprio farcela a goderci il parco dell’Anconella anche durante questa primavera. Non ci resta che incrociare le dita…

Ultime notizie