martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica 'Ciao Armandone': oggi l'addio a...

‘Ciao Armandone’: oggi l’addio a Armando Pratesi

Si svolgeranno questo pomeriggio i funerali di Armando Pratesi, militante del Pd e anima a del Circolo Vie Nuove, scomparso lunedì sera all'età di 71 anni. IL RICORDO DEL CIRCOLO VIDE NUOVE

-

Si svolgeranno questo pomeriggio i funerali di Armando Pratesi, militante del Pd e anima a del Circolo Vie Nuove, scomparso lunedì sera all’età di 71 anni. La cerimonia si svolgerà alle ore 17, presso la Misericordia di Badia a Ripoli. Numerosi i messaggi di cordoglio arrivati da più parti.

Ecco il ricordo del circolo Arci ‘Vie Nuove’.

Ciao Armandone, ci mancherai tanto

Armando Pratesi se n’è andato. Non stava bene da settembre,da quando un ictus lo aveva colto proprio all’interno di Vie Nuove. Poi un altalena di condizioni, il ricovero in una struttura di Cavriglia dove ieri notte il male si è riaffacciato. E questa volta non  c’è stato scampo.  Pratesi è stato negli ultimi vent’anni una delle colonne portanti del circolo di viale Giannotti e del partito che da sempre vi ha sede, vivendo e accompagnando con passione e convinzione le sue varie trasformazioni: Pci, poi Pds, Ds e infine Pd. Ma prima ancora, quando era operaio della Nuovo Pignone, non aveva lesinato il suo impegno anche nel sindacato, nella Cgil. Per un paio d’anni aveva fatto parte anche del comitato centrale del Pci, proprio nel momento, a cavallo fra l’89 e il 91, che segnò il travagliatissimo cambio di nome a seguito della svolta occhettiana. Questi suoi incarichi come il suo instancabile attivismo l’avevano elevato quasi a rango di celebrità nel mondo del’associazionismo e della sinistra fiorentina. Praticamente non c’era dirigente a qualunque livello, spesso anche nazionale, che non conoscesse Armando Pratesi. Fisicamente un omone, come si dice, a volte dai modi burberi ma profondamente buono e generoso, si era caricato sulle spalle gli aspetti meno attraenti e visibili dall’attività politica, quelli cioè che difficilmente fanno fare carriera: il tesseramento e l’organizzazione, che in realtà sono fondamentali nella vita di qualunque associazione o partito. Quando occorreva mettere in piedi un dibattito, una conferenza, una cena di finanziamento, niente paura, c’era Armando che ci pensava, con tenacia e insistenza, con quella faccia tosta che non gli mancava. Da lungo tempo, chiunque si recasse a Vie Nuove per cercare notizie, informazioni sul circolo o sul partito e la sua linea politica, era quasi impossibile che non venisse indirizzata da Armando. I giornalisti che preparavano servizi sul circolo o sull’umore della base inevitabilmente si rivolgevano a lui, che si concedeva con malcelata soddisfazione a questi flash di notorietà. Ora che Armandone a 71 anni ci ha lasciati, resteranno di lui tante cose ma soprattutto l’esempio di ciò che significa avere degli ideali e conservarli, anche rimettendoli in discussione, per tutto l’arco della vita. Che la terra ti sia lieve, compagno Pratesi.

Ultime notizie

Il nuovo consiglio regionale della Toscana: tutti gli eletti

Il nuovo consiglio regionale della Toscana: 24 seggi alla maggioranza, 16 all'opposizione: eletti e preferenze

Elezioni regionali Toscana, risultati e preferenze ai candidati di Firenze 1

Iacopo Melio fa il record di preferenze, seguono Giachi e Vannucci. I risultati e le preferenze ai candidati della circoscrizione Firenze 1

Giani e i risultati delle regionali: “Ha vinto la Toscana”

Un discorso con al centro la Toscana: Giani sceglie di parlare soprattutto della sua regione, con pochi riferimenti alla politica nazionale. "Sarò sindaco tra i sindaci", dice il candidato del centrosinistra

Referendum 2020: affluenza alle urne ore 15, percentuale definitiva votanti

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari. Dove si è votato di più e dove di meno