giovedì, 3 Dicembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Corri la Vita, cambia la...

Corri la Vita, cambia la circolazione

cambiamenti alla circolazione per "Corri la vita"

-

Iniziato il conto alla rovescia per la sesta edizione di “Corri la vita”, gara podistica nata con lo scopo di raccogliere fondi per combattere il tumore al seno. 

I fondi raccolti in questa edizione saranno destinati a tre diversi obiettivi: sostenere l’attività del Ce.Ri.On (Centro di Riabilitazione Oncologica) presso  Villa delle Rose a Firenze, la prima struttura in Italia specializzata per il recupero psico-fisico delle donne operate di tumore, inaugurata due anni fa anche grazie al contributo di “Corri la vita” ed al lavoro del gruppo di volontari della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori); partecipare all’acquisto di un mammografo digitale per la Diagnostica Senologica dell’Ospedale di Careggi, reparto specializzato in prevenzione oncologica e controlli di routine delle donne operate di tumore al seno; collaborare al progetto di File (Fondazione Italiana di Leniterapia,) per aggregare un infermiere al medico leniterapista dell’équipe curante del day hospital oncologico dell’Ospedale di Santa Maria Nuova.

Due percorsi ideati per questa edizione. Il primo destinato agli atleti, prevede una vera e propria corsa competitiva di 12,5 chilometri. I corridori potranno contare anche su dei microchip che calcoleranno i tempi di percorrenza del percorso. Per tutti gli altri, invece, è prevista una passeggiata di circa 5 chilometri, durante la quale sarà possibile visitare il Museo Horne, il Giardino delle Rose, il giardino giapponese Shorai Teien, Casa Siviero, Palazzo Sabatier Ungher ed altri monumenti caratteristici della nostra città.

In occasione della manifestazione ci saranno delle variazioni alla circolazioni. Dalle 6 sabato 27 settembre fino al termine della manifestazione in piazza Santa Croce sarà revoca la sosta riservata alla fermata dei taxi. E ancora previsti divieti di sosta con rimozione forzata in via Magliabechi (lato numeri civici dispari nel tratto compreso fra Borgo Santa Croce e Corso Tintori), via Verdi (lato numeri civici dispari nel tratto fra via dei Lavatoi e il numero civico 5), via San Matteo in Arcetri (lato numero civici dispari a circa 100 metri dal numero civico 30 in direzione di via Suor Maria Celestre per un tratto di 200 metri), piazza Poggi su tutta la zona davanti all’area pedonale (lato San Niccolò) delimitata da piolini artistici e catena, via dei Bastioni su tutta la zona davanti all’area pedonale (lato seconda terrazza) delimitata da piolini artistici e catena.

Per quanto riguarda invece domenica 28 settembre a partire dalle 9.30 e per il tempo necessario al passaggio della manifestazione sarà istituito un divieto di transito lungo i due itinerari. Ovvero per la gara amatoriale (5 chilometri) piazza Santa Croce, via Magliabechi, Corso Dei Tintori, via dei Benci, Ponte alle Grazie, lungarno Serristori, piazza Demidoff, lungarno Serristori, piazza Poggi, Rampe, via dei Bastioni, viale Poggi, viale Galilei, scalinata San Salvatore al Monte, via delle Porte Sante, parco della Rimembranza, via San Miniato al Monte, via delle Porte Sante, Passo dell’Erta Canina, viale Galilei, via del Monte alle Croci, Porta San Miniato, via di San Miniato, via di San Niccolò, piazza dei Mozzi, Ponte alle Grazie, lungarno alle Grazie, piazza Cavalleggeri, corso Tintori, via Magliabechi e arrivo in piazza Santa Croce.

Per la corsa competitiva (12,5 chilometri) i divieti scatteranno lungo il percorso piazza Santa Croce, via Magliabechi, Corso Dei Tintori, via dei Benci, Ponte alle Grazie, lungarno Serristori, piazza Poggi, Rampe, via dei Bastioni, viale Poggi, viale Galilei, via del Giromontino, via della Torre del Gallo, via del Pian dei Giullari, via Righini, largo Fermi, via Suor Maria Celeste, via San Matteo in Arcetri, via del Pian dei Giullari, via Santa Margherita a Montici, largo Peterich, Erta dei Capperi, via Santa Margherita a Montici, via Benedetto Fortini, via Marsuppini, via dei Bastioni, via San Miniato a Monte, via Ser Ventura Monaci, via della Fornace, lungarno Cellini, piazza Poggi, lungarno Serristori, ponte alle Grazie, lungarno alle Grazie, piazza Cavalleggeri, Corso Tintori, via Magliabechi e arrivo in piazza Santa Croce.

Ultime notizie

Cosa cambia e cosa succede con il nuovo Dpcm dopo il 3 dicembre 2020

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco anticipato, apertura dei ristoranti, palestre e feste in casa. Le anticipazioni e le ipotesi

Spostamenti tra comuni, il nuovo Dpcm di Natale: stop dopo il 3 dicembre

Le regole per le feste natalizie. "Disincentivare gli spostamenti tra regioni e limitare gli spostamenti tra comuni anche in zona gialla", annuncia il ministro della Salute Speranza

Spostamenti tra regioni, il decreto Natale in Gazzetta Ufficiale

Arriva la firma sul cosiddetto decreto Natale: il testo definitivo del decreto legge 2 dicembre che regola gli spostamenti...

Covid Toscana, salgono i casi: il bollettino del 3 dicembre

I dati dal bollettino della Regione sui contagi di Covid in Toscana al 3 dicembre 2020: nuovi casi, andamento e punto della situazione