Dalla prima edizione, in dieci anni di attività, la manifestazione documentato oltre mille progetti, promuovendo le buone pratiche delle amministrazioni pubbliche, diventando edizione dopo edizione un punto di riferimento sui temi dell’innovazione nella Pa per comuni, province e comunità locali.

Ecco nel dettaglio le singole manifestazioni:

La Biennalina
La Biennale nazionale dell’infanzia è il primo evento dove il bambino è protagonista come titolare di diritti di cittadinanza. È un¹occasione di documentazione delle eccellenze nei servizi per i più piccoli e dei progetti realizzati da strutture pubbliche e private, e insieme un evento aperto a tutti, ricco di possibilità di formazione e scambio, grazie a conferenze, laboratori, mostre e animazioni.

Nuova Pa
Il Salone dell¹innovazione promosso da Anci Toscana e Regione Toscana è il tratto d¹unione con le precedenti edizioni di Dire&Fare, storicamente dedicato allo scambio di idee e progetti tra amministratori, associazioni e cittadini. Spazio di incontro e confronto sulle tematiche della comunicazione, e-gov e partecipazione, offre una ricco programma di convegni, workshop, incontri formativi, e meeting con gli espositori.

La Biennale toscana del paesaggio

Alla sua prima edizione la Biennale del paesaggio è la sede della Conferenza sulla Convenzione europea del paesaggio. Un evento di respiro internazionale per discutere e approfondire i temi della governance del paesaggio, che costituisce un’occasione unica di confronto tra approcci culturali, politiche e strumenti per preservarne la qualità. Un luogo di incontro per chi il paesaggio lo vive, lo pensa, lo progetta.

La Festa della Geografia

Curata dal Servizio geografico e dalla Direzione generale Politiche territoriali della Regione Toscana. Nella sua quarta edizione, nell’Anno Internazionale del Pianeta Terra, si conferma come un appuntamento di scienza e conoscenza con il grande pubblico e in particolare con il mondo della scuola, a cui sono rivolti i due concorsi sui temi guida Terra e Paesaggio.