Come si suol dire “non è mai troppo tardi”. Ed infatti un uomo di 71 anni è stato fermato dalla polizia mentre rubava un portafogli alla fermata dell’autobus. La vittima era un quasi coetano del rapinatore, un fiorentino di 87 anni che a causa della confusione generata dai passeggeri che aspettavano il bus non si è accorto del furto.

I poliziotti, invece, hanno subito notato “l’attempato Lupin”  e sono intervenuti bloccando l’uomo che, ammettendo il gesto, ha poi consegnato il portafogli agli agenti. La vittima ignara, stata rintracciata sull’autobus e gli sono stati riconsegnati i gli effetti personali recuperati.

Il ladro era già noto alle forze dell’ordine, che lo definiscono come uno “specialista del borseggio”,  e vanta a suo carico numerosissimi precedenti penali specifici, oltre che per porto abusivo d’arma, furti e ricettazione. “Resta elevata – si legge in una nota – l’attenzione della questura di Firenze sul fenomeno dei borseggi, con l’attuazione di una strategia di contrasto che mira a garantire la massima sicurezza agli utenti del trasporto pubblico e agli stessi operatori dell’azienda.  Attraverso la mappatura delle linee ritenute piu’ a rischio e degli episodi denunciati, continuano servizi di appostamento mirati alla repressione del fenomeno”.