giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFrankencamera 2.0.: la rivoluzione del...

Frankencamera 2.0.: la rivoluzione del futuro VIDEO

E' appena uscita la Frankencamera 2.0. L'obiettivo è degli ultimi smartphone della Nokia. Due anni dopo dell'uscita della prima. Un apparecchio fotografico completamente personalizzabile, sempre aggiornato e che sfrutta il contributo dei programmatori di tutto il mondo.

-

LA NUOVA VERSIONE. E’ appena uscita la Frankencamera 2.0. Tutto è rinnovato. L’obiettivo è degli ultimi smartphone della Nokia. Due anni dopo dell’uscita della prima. Un apparecchio fotografico completamente personalizzabile, sempre aggiornato e che sfrutta il contributo dei programmatori di tutto il mondo.

LA PRIMA. La prima si chiamava Frankencamera e come suggerisce il nome nasce dall’assemblaggio di componenti “estratte” da diversi apparecchi:  aveva il chip di un Nokia N95, una scheda madre Texas Instruments, montava lenti Canon e, cosa più importante di tutte, aveva come quella attuale un “cervello” open-source. Questa “creatura” anche se non può di certo definirsi bella è candidata a diventare la più intelligente tra le macchine fotografiche, per la gioia dei tanti appassionati del digitale. A realizzarla ci pensò il professore Marc Levoy dell’Università di Stanford insieme al giovane ricercatore Andrew Adams, i quali annunciarano con la Frankencamera l’avvento di una nuova era per la fotografia digitale.

{youtube}vq-bWm6WpMo{/youtube}

BASATA SU LINUX. L’idea è quella che sta alla base di Linux:  tutti potranno contribuire alla realizzazione di applicazioni che in un futuro prossimo saranno scaricabili online, un po’ come avviene oggi con l’iPhone. Ci sarà ad esempio un’applicazione per la generazione di immagini in Hdr, oggi ottenibili solo tramite pc (fatta eccezione per pochissimi modelli di fotocamera). E un’altra per migliorare la risoluzione dei video in Hd, ma le possibilità di sviluppo sono pressoché infinite. Un gioiellino tecnologico.

Ultime notizie