In Toscana sono circa 10.000 le persone che ne sono colpite e di queste il 10-15% muore entro 30 giorni. Chi sopravvive si trova a dover convivere con una disabilità che spesso compromette la vita sociale e lavorativa.

Nell’occasione di oggi Alessandro Viviani, presidente di A.L.I.Ce ha presentato “I-Care”, il primo centro italiano di assistenza ai “caregiver”, coloro che che assistono le persone colpite da ictus, costruito a Sesto Fiorentino.

 “Si tratta di una novità importante – ha commentato Viviani – è la prima struttura del genere in Italia e l’abbiamo realizzata a Sesto Fiorentino in collaborazione con la Misericordia, presto ne apriremo un’altra con la Croce Rossa a Firenze. Grazie a questi centri saranno possibili anche incontri individuali con psicologi, neurologi e neuropsicologi. La preparazione di quelli che tecnicamente sono chiamati ‘caregiver’ è un altro aspetto fondamentale per condurre la nostra battaglia”.

Per sconfiggere questa malattia è infatti necessario un sistema complesso, dall’informazione, alle cure tempestive e riabilitative, ma anche un supporto psicologico per i pazienti e i familiari.