Il progetto ha previsto 10 workshops, uno per ogni capoluogo di provincia , svoltisi alla fine della scorsa primavera e 20 concerti-lezione nei maggiori teatri delle città. Gli ultimi due sono quello che si è svolto oggi al “Metastasio” di Prato, mentre l’altro sarà a Massa al teatro “Guglielmi” venerdì 7 novembre.

Ai concerti sono state registrate presenza record: circa 500 insegnanti e oltre 7.600 studenti, e molti sono stati anche i testimonial come Alessandro Benvenuti, Angelo Branduardi, Vincenzo Cerami, Ennio Morricone e Kim Rossi Stuart.

Lo scopo delle lezioni-concerto era quello di raccogliere le adesioni per la prossima fase del progetto: i laboratori rivolti a 480 giovani toscani tra i 15 e i 30 anni, per sviluppare la professionalità di base nell’uso degli strumenti multimediali applicati all’arte e per renderli più familiari e consapevoli di questi nuovi linguaggi.

I laboratori, gratuiti e a numero chiuso, inizieranno a dicembre e termineranno a aprile 2009 e prevedono lezioni di ripresa video, di montaggio base e dvd, su video internet, su videoarte, videoteatro, progettazione video, riprese video e messa online. I prodotti multimediali realizzati durante i laboratori verranno poi presentati pubblicamente.

“Il progetto nella sostanza mira a utilizzare due discipline verso le quali i giovani sono particolarmente interessati, musica e multimedialità, per facilitare ulteriori interessi anche in altri campi più o meno a torto considerati noiosi o difficili: pittura, poesia, cinema, teatro” ha commentato Gianfranco Simoncini, assessore all’Istruzione. 

“E per qualche centinaio di questi giovani – ha continuato Simoncini – sarà poi possibile avere le competenze minime di base per poi potersi avventurare, anche professionalmente, nei territori della creatività multimediale. Davvero un bel progetto pilota che, come Regione Toscana, siamo lieti di accompagnare”.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.armunia.eu oppure www.format-azione.net o negli informagiovani della propria città.