sabato, 24 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica I taxi gialli spariscono, le...

I taxi gialli spariscono, le corse si moltiplicano

via libera alla delibera di nardella su accorpamento taxi gialli e bianchi. il consiglio comunale ha votato favorevolmente

-

 

VOTAZIONE IN CONSIGLIO. Il consiglio comunale ha dato il via libera (21 voti favorevoli su 31 votanti) alla delibera sui taxi presentata dal vicesindaco Dario Nardella. I consiglieri del Pd hanno votato a favore (1 astenuto). A favore ha votato anche Eros Cruccolini (SeL). Hanno votato contro i consiglieri del PdL presenti in aula e si sono astenuti De Zordo, Di Puccio, Grassi.

VIA I TAXI ‘GIALLI’. Una delibera che prevede a regime l’equiparazione dei 60 cosiddetti ‘taxi gialli’ ai 594 taxi bianchi e di fatto accresce di 360 ore al giorno le auto a disposizione della clientela, cancellando progressivamente le disparità fra i due gruppi.

Nardella ha precisato che le 60 licenze straordinarie introdotte nel 2007 “non hanno portato all’atteso miglioramento del servizio”: i taxi gialli infatti possono lavorare 8 ore al giorno invece che 12, non possono utilizzare il radiotaxi dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 21 (in queste ore il servizio è solo a chiamata diretta), non possono modificare o cambiare i due turni giornalieri (che sono 6-14 e 14-22).

ACCORPAMENTO DEI SERVIZI. La nuova delibera intende stabilisce che l’organico complessivo per l’esercizio del servizio taxi passi a 654 licenze, trasformando definitivamente le 60 licenze straordinarie in ordinarie; consente alle 60 licenze straordinarie di usare il servizio di radio taxi anche nelle fasce orarie finora interdette (8-14 e 18-21), con un aumento di 360 ore al giorno di disponibilità di servizio radio taxi; supera la rigidità a cui erano sottoposte le 60 licenze straordinarie che potranno cambiare turno come le altre licenze; elimina la differenza di colore.

“Ma la delibera non si limita a questo – ha precisato il vicesindaco – Con l’assessore Saccardi abbiamo già chiesto un finanziamento per realizzare tariffe agevolate per i portatori di handicap; pensiamo a tariffe per i giovani dai 16 anni all’uscita da locali e discoteche, per chi va a teatro, allo stadio o al museo (così come già avviene per l’aeroporto).

Ultime notizie

Fiorentina a caccia della vittoria. Al Franchi arriva l’Udinese

L'anteprima di Fiorentina - Udinese in programma al Franchi domenica 25 ottobre alle 18: le probabili formazioni

L’Insolita Trattoria Tre Soldi di Firenze: quando il piatto trae in inganno

In via d'Annunzio nasce una trattoria 'insolita' di nome e di fatto: qui i piatti non hanno niente di canonico o ordinario e sono una continua sorpresa per gli occhi e per il palato.

Vaccino antinfluenzale 2020 in Toscana: quando, dove e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid

Ludopatia: il Covid non ferma il gioco d’azzardo patologico

Aumentano i giocatori d’azzardo patologici e si temono gli effetti della crisi Covid. Una cura c’è, ma bisogna agire subito