HomeSezioniCronaca & PoliticaIl giaccone? Ora si fa...

Il giaccone? Ora si fa dal paracadute

Una giacca della Folgore realizzata dal tessuto di un vecchio paracadute dismesso. Ci sarà anche l'Esercito Italiano tra i protagonisti della prossima edizione di Pitti Uomo, al via da martedì prossimo, 12 gennaio.

-

Si tratta della terza collezione ufficiale dedicata al corpo dell’Esercito militare. Una proposta rivolta sia all’uomo che alla donna che riproduce, grazie all’applicazione di stemmi fedeli agli originali, uno stile autentico.

Capi casual e mood sportivo nella collezione targata EI, all’insegna dei colori della terra. E quest’anno il capo di punta è proprio la giacca della Folgore. Dopo il successo riscosso con la “Sky Jacket” della collezione 2010, per la quale l’Esercito ha ricevuto prenotazioni da tutta Italia, l’azienda ha deciso di proseguire con questo filone, realizzando un giubbotto in panno di pura lana, idrorepellente. La caratteristica che rende unico questo capo è naturalmente la provenienza: la fodera è realizzata infatti con un paracadute dismesso della Folgore.

Neanche a dirlo, il giaccone è interamente made in Italy, realizzato in edizione limitata con tanto di numero di matricola del paracadute da cui è stato ricavato.

Il capo, come tutta la collezione Esercito, verrà presentato “ufficialmente” a Firenze il 13 gennaio, presso il Circolo Ufficiali. Inoltre, sempre in occasione di Pitti, Esercito Italiano inaugurerà il primo negozio monomarca della Toscana, in via della Vigna Nuova, tempio dell’alta moda fiorentina.

Ultime notizie